La guerra su Mediaset che effetto avrà su Telecom?

Nelle ultime settimane abbiamo spesso sentito parlare della “guerra” in atto tra Mediaset e Vivendi e come quest’ultima abbia rastrellato azioni fino a portarsi alla soglia fatidica del 30% al di sopra della quale scatta l’obbligo di OPA.

E’ di poche ore fa, però, la notizia dell’esistenza dei «comitati per la italianità di Mediaset» di cui aveva parlato giorni fa Silvio Berlusconi. Sarebbero un gruppo di azionisti con un 15-20% del capitale schierati con Berlusconi in modo che Fininvest potrebbe avere così dalla sua parte fino al 51% di Mediaset.

Tuttavia gli scenari in campo sono ancora molti. Non ultimo quello che vede Vivendi lanciare un’OPA su Mediaset e a cascata su su Mediaset Espana e su Ei Towers. Il costo totale dell’OPA si aggirerebbe sui 7 miliardi di euro.

D’altra parte Vivendi è il primo azionista di Telecom con circa il 25% e questo potrebbe essere il prossimo campo di battaglia.

A prescindere dalle news e dai rumors, poiché i grafici scontano tutto, quali sono le previsioni per Mediaset e Telecom?

Mediaset: analisi di Proiezionidiborsa

Il mese di dicembre ha visto il titolo risalire di circa l’80% dai minimi. Il mega rialzo, però, si è fermato a  contatto con il I° obiettivo in area 4.70 ed ha ritracciato riportandosi sotto la resistenza dinamica (linea blu). Discese fino in area 3.747 sono compatibili con lo scenario rialzista, La rottura di questo supporto dovrebbe mettere in guardia i rialzisti, mentre solo la rottura di area  3.155 farebbe accantonare lo scenario rialzista.

Al rialzo solo la rottura di area 4.70 aprirebbe le porte per un rialzo fino in area 7.2

mediaset-s-p-a

Telecom: analisi di Proiezionidiborsa

A differenza del titolo Mediaset, Telecom negli ultimi 7 mesi del 2016 ha sostanzialmente lateralizzato in un ampio range compreso tra 0.65 e 0.85 e centrato intorno al I° obiettivo ribassista.

La proiezione in corso, quindi, è ancora al ribasso con gli obiettivi indicati in figura.

Tuttavia il mese di dicembre ha fornito qualche indicazione in più. La chiusura, infatti, è stata, per la prima volta da 7 mesi a questa parte, superiore alla resistenza dinamica. A questo punto sono possibili rimbalzi fino in area 0.986, dove si decideranno le sorti di lungo del titolo.

Una rottura di questo livello farebbe accantonare lo scenario ribassista con I° obiettivo in area 1.48. In caso contrario si riprenderebbe la strada del ribasso.

telecom-italia

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te