La gabbia che racchiude Intesa San Paolo diventa ogni giorno più solida. Per guadagnare bisognerà puntare sul prossimo movimento direzionale. Da dove partirà?

Intesa San Paolo   ha chiuso la giornata di contrattazione del 22 agosto a 2,2105€  in ribasso del 1,43%.

Alla chiusura del 21 agosto scrivevamo

“HYCM”/
“HYCM”/

Con il rialzo del 21 agosto possiamo considerare la discesa chiusa e le quotazioni pronte a ripartire al rialzo?

Assolutamente no!

Meglio attendere la rottura di area 2,25118€ per aprire posizioni rialziste. Qualora ciò non dovesse accadere le quotazioni proseguirebbero al ribasso verso gli obiettivi precedentemente indicati.

Per la nona seduta consecutiva le quotazioni si mantengono all’interno del trading range 2,25118€ e 2,27281€. Il prossimo movimento direzionale, quindi, si avrà con la rottura di uno dei due livelli indicati.  Al ribasso le quotazioni si muoverebbero verso  il III° obiettivi di prezzo in area 2,04€, dove le probabilità a favore per una ripresa del rialzo sarebbero veramente molto elevate. Al rialzo, invece, l’obiettivo si localizza in area 2,422€.

blank

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te