La frutta e la verdura più strana di ottobre, ecco che cosa possiamo mettere nel nostro carrello

Con l’arrivo dell’autunno non cambia solo il paesaggio che si tinge di rosso e arancio e si riveste di foglie secche scricchiolanti.

Ma cambiano soprattutto gli odori e i sapori che portiamo in tavola.

Ottobre, poi, è il primo mese interamente autunnale e la lista della spesa si fa davvero molto interessante.

Tante sono le varietà di frutta e verdura tipiche che possiamo scegliere mentre facciamo la spesa e portare a casa con noi.

Alcune, però, non le conosciamo affatto, hanno dei nomi o delle forme particolari e magari le scartiamo.

Ecco che, allora, con l’articolo di oggi ne andremo a scoprire alcune per arricchire il nostro carrello e rendere sempre varia la nostra alimentazione.

La frutta e la verdura più strana di ottobre, ecco che cosa possiamo mettere nel nostro carrello

Partiamo da una frutta di stagione che si trova ancora per buona parte d’ottobre e che è l’uva, bianca o nera.

Più strana e difficile da trovare è invece l’uva fragola.

Il suo aspetto è davvero molto scuro, i suoi acini sono più piccolini ma il suo sapore è dolcissimo.

In più, le note acide dell’uva lasciano spazio al delizioso e zuccherino gusto di fragola.

Nel nostro carrello, poi, possiamo inserire anche i cachi mela.

Questi hanno la forma e il colore dei loti ma sono un po’ più grandi e sodi.

Inoltre, si sbucciano e si tagliano facilmente proprio come una mela e hanno un sapore meno dolce rispetto al loto. Una vera squisitezza e stranezza da avere sulle nostre tavole.

Infine, ad ottobre potremmo anche acquistare le stranissime e particolarissime giuggiole.

Se le trovassimo verdi, simili a delle olive, avrebbero un sapore che richiama quello di una mela.

Se, invece, le trovassimo di colore rosso scarlatto, il loro sapore sarebbe decisamente più dolce e simile a quello di un dattero.

La verdura più strana

Passiamo ora alla verdura più strana che possiamo inserire nel nostro carrello della spesa d’ottobre.

Sicuramente non possiamo dimenticarci della zucca rossa, la regina di tutti gli ortaggi che possiamo anche utilizzare per decorare la nostra tavola.

Ma nel nostro carrello possiamo anche mettere i peperoni cornetti.

Questi sono una varietà di peperoni a forma di cornetto, piccolini e solitamente di colore verde, adatti per essere fritti ma impeccabili anche al forno.

Ad ottobre, però, troviamo anche i cavoletti di Bruxelles dal sapore un po’ amarognolo e che si sposano a meraviglia con la dolcezza del broccolo.

Da non sottovalutare è anche il rabarbaro, di cui consumiamo principalmente le coste, ingrediente super per preparare marmellate e torte dolci e salate.

Infine, nel nostro carrello della spesa possiamo inserire un’ultima verdura strana e cioè il sedano rapa.

Ha una forma tonda e bitorzoluta e la parte che possiamo mangiare è solo la radice.

Ha un sapore a metà tra quello del sedano e quello della rapa ed è ottimo per preparare una calda vellutata autunnale.

Optando, allora, per la frutta e la verdura più strana di ottobre, ecco che cosa possiamo finalmente mettere nel nostro carrello durante la spesa.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te