La forte sottovalutazione dei mercati sarà benzina per il Bull market? Intervista a Dott.Turletti

Il Dott. Gian Piero Turletti è Autore degli ebooks Magic Box in 7 passi e Metodo RCM Edizioni Proiezionidiborsa nonchè componente di spicco dello Staff di Proiezionidiborsa.

E’ un consulente in tema di progettazione e organizzazione aziendale. E’ esperto sia di borsa e analisi finanziarie, che di azienda e di problematiche d’impresa; ha anche conseguito un master di specializzazione in organizzazione aziendale.

COSA PENSA DELLE TRIMESTRALI USA?

E’ sicuramente stata una buona stagione, in quanto almeno il 75 per cento delle società hanno presentato dati migliori del previsto, a conferma della validità di politiche monetarie espansive.

Un elemento che, unitamente ai tassi bassi, si presenta foriero di prospettive positive.

Acquista l’abbonamento al Blog Riservato o i nostri Ebooks

MA PER L’EUROPA COSA SI PREVEDE?

NON E’ PEGGIORE LA SITUAZIONE, VISTA ANCHE LA RECENTE DINAMICA DEFLATTIVA?

Ogni situazione economica ha i suoi pro e contro, rispetto ai mercati.

In particolare il tutto va visto alla luce degli attuali tassi di interesse, e confrontando, quindi, secondo il modello FED, i p/e di equilibrio dei mercati, rispetto ai p/e attuali, senza dimenticare che anche la politica monetaria della BCE tenderà ad una politica monetaria espansiva, con tassi ancora più bassi degli attuali.

I tassi di riferimento del modello FED, lo ricordiamo, sono quelli offerti dai titoli di stato decennali del paese di riferimento.

ED IN BASE A QUESTI, QUALI SONO I P/E DI EQUILIBRIO SUI PRINCIPALI MERCATI AZIONARI?

E QUALI GLI ATTUALI P/E IN BASE ALLE STIME MEDIE DEGLI ANALISTI?

Ecco una tabella, che indica a sinistra il p/e di equilibrio, e nella parte destra

quello attuale:

USA, S & P 500     41,61 19,16

GERMANIA, DAX  102    21,5

ITALIA FTSE MIB 38     14

GRAN BRETAGNA FTSE 100 41,6 30,1.

COSA SI DEDUCE DALLA PRECEDENTE ANALISI?

Soprattutto una situazione di generale sottovalutazione dei listini.

Acquista l’abbonamento al Blog Riservato o i nostri Ebooks

Questo, naturalmente, non comporta necessariamente che eventuali shock esogeni non possano impattare negativamente sulle prospettive degli indici, ma fin tanto che i tassi rimangono questi, o anche inferiori, e non assistiamo ad un ulteriore, drastico ridimensionamento delle prospettive di crescita, i prezzi di equilibrio, sui principali listini, puntano al rialzo.

CHI COMANDA REALMENTE SUI MERCATI: LA SITUAZIONE TECNICA E LA VOLATILITA’, MONITORATA AD ESEMPIO CON IL VIX, O I FONDAMENTALI?

Sul lungo termine senz’altro i fondamentali, per cui la situazione tecnica, in tale ottica temporale, non fa che adattarsi alla situazione economica.

Nel breve/medio predomina la situazione tecnica, che tuttavia, quando si scosta eccessivamente dai fondamentali, da luogo ad interessanti occasioni di investimento contro trend.

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.