La fiducia degli italiani sui vaccini anti-Covid

La pandemia sta mietendo vittime in tutto il Mondo, senza distinzioni. Colpisce sia le zone ricche sia le povere del pianeta indistintamente e la paura cresce ad ogni nuova ondata. L’unico barlume di speranza è dato dall’ormai prossima uscita dei vaccini anti-Covid. Creati da diverse case farmaceutiche, essi dovrebbero contrastare la curva di contagi e la scia di vittime che si sta lasciando alle spalle. La speranza è quella di un ritorno alla normalità, ma i dubbi sono tanti e le paure forse ancora di più. Cerchiamo di capire se la fiducia degli italiani sui vaccini anti-Covid è alta o meno.

I dubbi

I dubbi sono dettati da diversi fattori. In primis, si temono gli eventuali effetti collaterali che può portare un vaccino di questo tipo. Tutti i vaccini possono causare lievi problemi di salute. Questo spaventa ancora di più se si parla di un vaccino studiato, creato e testato in tempi record, data l’eccezionalità della situazione.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Un altro interrogativo è dettato dalla durata della copertura di tale vaccino e dalla sua somministrazione. Basterà una dose soltanto o saranno necessari diversi richiami? Per quanto tempo saremo “immuni” dal virus dopo aver fatto il vaccino? E infine, quanto tempo sarà necessario per sottoporre una parte sufficiente di popolazione al vaccino per vedere degli effetti utili?

Le paure

Sul fronte delle paure, oltre al timore di subire degli effetti indesiderati post-vaccino, c’è ancora scetticismo sulla possibile efficacia ed utilità del vaccino. Molti, data la novità del prodotto, hanno manifestato la paura di essere tra i primi a ricevere la vaccinazione e preferirebbero aspettare per capirne l’efficacia. D’altra parte, pochi italiani hanno dichiarato che sarebbero disposti a vaccinarsi non appena il vaccino sarà disponibile.
Infine, gran parte degli italiani teme che la disponibilità non sarà sufficiente a vaccinare un numero utile di persone.

Insomma, gli interrogativi sono ancora molti ed anche le paure. Si spera, però, che il senso di responsabilità abbia la meglio su angosce e diffidenze e che aumenti la fiducia degli italiani sui vaccini anti-Covid.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te