La felce non necessita di molte cure ma del giusto posizionamento, altrimenti potrebbe perire

La felce, tra le piante da interni, è forse una delle più aggraziate. È delicata e maestosa. Non è una pianta fragile, anzi, la felce non necessita di molte cure ma del giusto posizionamento, altrimenti potrebbe perire. Vediamo come prendercene cura per vederla sempre al meglio, verde e rigogliosa, anche in appartamento.

La felce può stare in un punto poco luminoso

A differenza di molte piante d’appartamento che non amano il sole diretto, ma che amano comunque i luoghi molto luminosi, la felce no. Anzi, è una pianta che può essere posizionata anche in un punto più buio della casa, purché stia al fresco, lontana da fonti di calore e naturalmente dal sole diretto. Quindi ciò che bisogna tenere a mente, quando le cerchiamo la giusta posizione in casa, è che questi requisiti vengano rispettati, altrimenti la vedremo ingiallire presto.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

L’acqua che serve, senza esagerare

Come abbiamo avuto modo di capire, la felce non necessita di molte cure ma del giusto posizionamento, per non perire. Ma non solo di quello. Anche le innaffiature sono importantissime per la sopravvivenza di questa pianta. La felce in natura vive in luoghi umidi, quindi l’acqua non deve mancarle. Ma allo stesso tempo, anche esagerare potrebbe ucciderla. La prova del nove, con questa pianta la si fa toccando il terriccio. Se toccandolo percepiamo che è umido, allora meglio non innaffiare. Se invece ci appare arido, allora sarà il caso di innaffiarla. In ogni caso è sempre consigliabile toccarne il terriccio.

Ciò che periodicamente possiamo fare per la nostra felce

Un modo per far mantenere bene la nostra felce, che ovviamente vale anche per le altre piante d’appartamento, è concimarle. Fare periodicamente un trattamento di questo tipo alle nostre piante, non solo le aiuta a mantenersi vigorose. È indispensabile anche per il terriccio che con il passare del tempo va a perdere le sostanze nutritive. Questo è un modo per reintegrare queste sostanze.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te