La FED fa schizzare Wall Street e questo titolo e Piazza Affari reagisce così

La settimana borsistica si apre con nuovi record dei listini. L’annuncio fatto dal Presidente della FED nel simposio di Jackson Hole della nuova fase della politica monetaria USA, inizia a dare i suoi effetti. L’inizio della nuova fase di tapering ma a tassi fermi oggi ha premiato la Borsa USA e molti titoli, ma non le Borse europee. Nella giornata di oggi, la FED fa schizzare Wall Street e questo titolo e Piazza Affari reagisce così, rimanendo immobile.

Le Piazza europee sembrano annichilite davanti alla continua progressione della Borsa americana. Wall Street oggi ha realizzato un nuovo record e i listini europei sono rimasti a guardare. Dopo l’annuncio della progressiva riduzione del sostegno monetario ai mercati, ci si attendeva un balzo della Borse europee, che invece sono rimaste ferme. Non sono rimasti fermi i titoli USA, uno in particolare ha realizzato un nuovo record storico.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

La FED fa schizzare Wall Street e questo titolo e Piazza Affari reagisce così

Al momento della chiusura dei listini europei, l’indice maggiore di Wall Street era in rialzo dello 0,5%, sui massimi storici. L’idea che i tassi d’interesse possano rimanere ancora fermi a zero, ha incoraggiato gli operatori verso nuovi acquisti. Per ora la Borsa USA sembra volere continuare a correre.

Apple è tra le azioni che sono sui massimi storici. Al momento della chiusura dei mercati azionari europei, i prezzi dell’azione avevano superato i 152,4 dollari, realizzando il massimo assoluto. I prezzi, dopo una lunga fase laterale iniziata a metà luglio, tornano a salire. Il superamento dei 153 dollari porterà l’azione verso il primo target psicologico dei 160 dollari. Un allarme al ribasso scatterebbe solamente se i prezzi tornassero sotto i 146 dollari.

Tornando alle prestazioni del nostro listino, Piazza Affari ha chiuso la seduta praticamente sullo stesso livello di chiusura di venerdì. Al termine il Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB) ha chiuso in rialzo dello 0,07%, terminando a 26.007 punti. Se si esclude la giornata del 26 agosto, sono 5 le sedute in cui i prezzi hanno chiuso attorno ai 26.000 punti. Dal 19 agosto il Ftse Mib si sta muovendo all’interno della fascia di prezzo compresa tra 25.700 punti e 26.200 punti. I prezzi accelereranno al rialzo o al ribasso solamente con l’uscita dell’indice da questa fascia.

Da questi titoli passa il riscatto della Borsa italiana

Tra le blue chip è stata una ennesima seduta negativa per i titoli bancari. Unicredit e BPER Banca sono stati i titoli peggiori. Il primo ha perduto l’1,6%, la banca emiliana l’1,2%, mentre Banco BPM ha limitato il calo allo 0,6%. Finché gli operatori non torneranno a investire su queste azioni, Piazza Affari non potrà salire. Come i nostri Esperti hanno scritto più volte, questo settore è giudice e da solo può decretare il successo della Borsa.

Approfondimento
Il punto sui mercati

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te