La dolcissima ricetta del buccellato siciliano, semplicissima e di buon augurio per Natale

Per le pietanze di Natale non ci si può dimenticare della tradizione. In Sicilia la preparazione di dolci per le feste più importanti viene presa molto sul serio. Per le festività natalizie ogni zona dell’isola prepara i dolci tipici. Si seguono quindi le tracce dei sapori lasciate dalle dominazioni del passato: arabi, spagnoli, normanni, francesi. Tra le preparazioni dolci dedicate al Natale ci sono i buccellati.

Questo dolce profumatissimo è un’apoteosi di sapori: cacao, frutta secca, zuccata, canditi. Il buccellato è l’emblema dell’abbondanza e dei doni della Sicilia. Nella versione classica a forma di ciambella, oppure in singole porzioni, i buccellati sono una meraviglia come decorazione della tavola. Non mancano poi di sorprendere al primo morso con la dolcezza e l’intensità dell’insieme di sapori. Un dolce di buon augurio per deliziare il palato.

Vediamo quindi la dolcissima ricetta del buccellato siciliano, semplicissima e di buon augurio per Natale.

Una storia particolare

Il nome di questo dolce ha origini latine: il “buccelatum” era un pane a forma di ciambella che veniva preparato dai Romani durante le feste. Le origini del dolce siciliano pare si accomunino con quelle della ciambella dolce livornese, un’altra preparazione tipica.

Per questa ragione, è possibile che il buccellato nasca dall’incontro di questi due popoli, palermitano e lucchese. Poi l’influenza araba e gli ingredienti dell’isola modificarono e arricchirono la ricetta base. Alla pasta frolla e all’uvetta si aggiungono canditi di cedro e arancia, fichi secchi, le mandorle e la cannella di derivazione araba.

La dolcissima ricetta del buccellato siciliano, semplicissima e di buon augurio per Natale

L’impasto principale è dato dalla pasta frolla che racchiuderà il ripieno del buccellato.

Ecco gli ingredienti per la frolla:

  • 350g di farina;
  • 150g di strutto o margarina;
  • 80g di zucchero;
  • 7g di ammoniaca per dolci;
  • 2 uova.

Per l’impasto si procede unendo farina, zucchero e strutto. Aggiungere poi uova e margarina. Ottenere un panetto liscio e omogeneo e lasciare riposare in frigorifero per mezz’ora.

Ingredienti per il ripieno:

  • 300g di fichi secchi;
  • 100g di cioccolato fondente;
  • 50g di zuccata (opzionale);
  • 70g di cedro e arancia candita;
  • 70g di mandorle;
  • 50g di uvetta passa;
  • 2 cucchiai di cacao amaro;
  • 70g di noci;
  • 2 cucchiai di cannella;
  • miele q.b.

Procedimento

Preparare un tritatutto e mettere fichi, zuccata, noci, mandorle, uvetta, canditi e tritare finemente.

Unite il cacao, la cannella e il cioccolato. Prendere la frolla dal frigo e stenderla aiutandosi con un mattarello formando un rettangolo allungato. Posizionare al centro il composto e chiudere creando un salsicciotto. Riporre in frigo per un’ora.

Preriscaldare il forno a 180°C. Prelevare il buccellato e spennellare con il miele. Con una forchetta decorare la superficie creando un merletto con le punte. Infornare per 30 minuti circa. Il buccellato è pronto. Basterà conservarlo a temperatura ambiente. Si mantiene per molti giorni. È possibile anche farne delle versioni piccole “i buccellatini”.

Ecco la dolcissima ricetta del buccellato siciliano semplicissima e di buon augurio per Natale.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te