La Difesa cerca 482 diplomati e laureati in giurisprudenza, economia, ingegneria e psicologia, domande entro aprile

Le nuove opportunità di carriera inaugurate dalla Pubblica amministrazione si aprono a tutti, qualsiasi siano gli studi avviati. E così, gli ultimi concorsi hanno riguardato anche laureati in discipline scientifiche, oltre che nei classici settori delle scienze giuridiche ed economiche.

Fuori dal tipo di studio intrapreso, alcune selezioni si sono rivolte anche ai 17enni diplomandi, come quella trattata in questo articolo.

Oggi, gli esperti di concorsi di ProiezionidiBorsa vogliono illustrare ai loro Lettori altre nuove opportunità, tra cui una simile alla precedente. Infatti, il Ministero della Difesa ha pubblicato di recente due bandi di concorso rispettivamente per diplomati o diplomandi e laureati magistrali.

Le due selezioni sono volte alla ricerca di:

  • 456 Allievi marescialli da avviare al 25esimo corso biennale;
  • 26 Sottotenenti in servizio permanente nei ruoli speciali dell’Esercito.

È possibile inviare la domanda di partecipazione in modalità telematica attraverso i sistemi SPID, CIE e CNS entro il prossimo 17 aprile.

Vediamo i dettagli di entrambe le procedure di concorso, i requisiti per partecipare e le diverse prove d’esame.

La Difesa cerca 482 diplomati e laureati in giurisprudenza, economica, ingegneria e psicologia, domande entro aprile

Iniziamo dal bando per 456 Allievi marescialli, tanto atteso dai giovani che sognano di indossare un giorno la divisa.

I posti sono così suddivisi:

  • 137 Allievi marescialli dell’Esercito;
  • 162 Allievi marescialli della Marina militare;
  • 157 Allievi marescialli dell’Aeronautica militare.

Accanto ai classici requisiti generali validi per tutti i concorsi, in questo caso si richiede anche l’idoneità psicofisica, che sarà valutata in sede d’esame. Inoltre, possono partecipare i diplomati maggiorenni, i minori 17enni con il consenso dei genitori e coloro che non hanno superato il 26esimo anno di età. Tuttavia, tale limite si innalza di due anni per coloro che hanno già prestato servizio militare.

L’iter di selezione prevede lo svolgimento di:

  • prova di verifica delle conoscenze culturali e delle capacità intellettive del candidato;
  • prova di lingua inglese;
  • prove di efficienza fisica;
  • prove attitudinali;
  • tirocinio;
  • prove psicofisiche;
  • valutazione dei titoli.

Ogni concorso segue un proprio ordine di espletamento delle singole prove, consultabile nei bandi presenti al seguente link. Precisiamo, poi, che le selezioni per 162 e 157 Allievi prevedono anche una prova scritta per il reclutamento delle professioni sanitarie.

26 sottotenenti nei ruoli speciali dell’Esercito

Il secondo concorso per 26 sottotenenti si rivolge a laureati magistrali e i posti sono quindi così suddivisi:

  • 12 nel ruolo speciale dell’Arma dei trasporti e dei materiali dell’Esercito riservati ai laureati in ingegneria meccanica;
  • 9 sottotenenti nel ruolo speciale del Corpo di Commissariato dell’Esercito, di cui 8 riservati ai laureati in giurisprudenza e 1 ai laureati in economia;
  • 5 sottotenenti nel ruolo speciale del Corpo sanitario dell’Esercito riservati ai laureati in psicologia.

Si richiedono quindi i classici requisiti generali ed alcuni specifici per le forze armate, tra cui la condotta incensurabile. Inoltre, possono partecipare i maggiorenni che non abbiano superato i 35 anni di età.

Le prove d’esame per ciascun concorso prevedono dunque:

  • prova di lingua inglese;
  • eventuale preselezione;
  • prova scritta tecnico-professionale;
  • valutazione titoli;
  • prove di efficienza fisica;
  • accertamenti sanitari;
  • accertamenti attitudinali;
  • colloquio orale.

Dunque la Difesa cerca 482 diplomati e laureati appassionati al Mondo delle forze armate e della difesa nazionale.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te