La dieta Sirt o dieta del gene magro, per non rinunciare agli sfizi

Molti avranno sentito parlare di questa dieta in riferimento a una star: Adele. La dieta Sirt o dieta del gene magro, per non rinunciare agli sfizi, promette di far perdere fino a 3,5kg in appena 7 giorni. Inoltre chi fa questa dieta non deve nemmeno rinunciare a cibi golosi come il cioccolato fondente o il vino rosso. Ma come si fa questa dieta? Cosa bisogna mangiare? Scopriamolo assieme.

La dieta Sirt

La dieta Sirt è stata ideata da due nutrizionisti, Aidan Goggins e Glenn Matten, ed è stata approvata anche dal famoso dietologo Nicola Sorrentino. Questa dieta non si basa sull’esclusione di alcuni cibi dal proprio regime alimentare, al contrario si basa sull’inclusione di alcuni alimenti. Questi alimenti, chiamati Sirtfood o cibi Sirt, hanno la capacità di attivare i geni delle sirtuine. Le sirtuine sono in grado di stimolare il metabolismo che in questo modo brucia grassi e perde peso più velocemente. Niente pasticche, integratori o bevande quindi, ma solo semplici cibi che stimolano l’organismo in modo del tutto naturale. Inoltre questi cibi hanno proprietà sazianti ed è quindi improbabile soffrire di attacchi di fame.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Questa dieta, che come tutte le diete va seguita solo per brevi periodi e va affiancata al movimento fisico, promette di migliorare anche l’umore. Le sirtuine sembrano portare benefici anche alle cellule, che risulteranno riparate e ringiovanite.

I cibi Sirt

La dieta Sirt o dieta del gene magro, per non rinunciare agli sfizi. I cibi Sirt in totale sono 20: grano saraceno, cavolo riccio, soia, rucola, radicchio rosso, prezzemolo, levistico, sedano, capperi, cipolla rossa, datteri, noci, curcuma. E sorprendentemente ci sono anche: vino rosso, cacao, caffè, fragole, olio extravergine d’oliva, tè verde matcha, peperoncino (soprattutto il Bird’s Eye). Questi vanno preferibilmente accompagnati con carne e pesce.

La dieta Sirt è ipocalorica e prevede una drastica riduzione dei carboidrati. Si divide in due fasi e dura 3 settimane. La fase 1 è la più faticosa: nei primi 3 giorni le calorie giornaliere sono 1000, da assumere con 1 pasto solido e 3 succhi verdi Sirt. Dal quarto al settimo giorno invece le calorie sono 1500, con 2 pasti solidi e 2 succhi verdi Sirt. I succhi verdi, che sono dei semplici frullati e centrifugati dei cibi Sirt, vanno assunti o un’ora prima dei pasti o due ore dopo. La fase 2 dura 2 settimane: qui si possono fare 3 pasti solidi, 1 o 2 spuntini e 1 succo verde Sirt. Tutti questi piatti ovviamente devono essere a base Sirt e le ricette possibili sono davvero tantissime.

Prima di iniziare questa dieta è sempre meglio rivolgersi al proprio medico o nutrizionista.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te