La Cina è sempre più vicina? La nuova disciplina commerciale per le società a capitale straniero

Aprire ditta in Cina sarà sempre più facile. In verità, anche la Cina si avvicina sempre di più al nostro modo di fare le cose. E per farlo cerca di far assomigliare sempre più il suo al nostro sistema commerciale.

Le nuove norme, che sono state introdotte in Cina e che riguardano la legge per gli investimenti stranieri (foreign investment law), hanno portato innumerevoli semplificazioni sui procedimenti per la costituzione delle società di capitali. In particolare modo per quelle a capitale straniero o a prevalenza straniero.

Il Ministero del Commercio, che il è punto di riferimento per ogni pratica commerciale, ha deciso di delegare una parte delle sue competenze ad un organismo che sostanzialmente è quasi uguale alle nostre camere di commercio.

La nuova disciplina commerciale per le società a capitale straniero. La Cina è sempre più vicina?

Questo è un cambiamento veramente rivoluzionario, in quanto semplifica enormemente la costituzione di società di capitali.

Prima di questo intervento legislativo, le società straniere che volevano operare nel territorio cinese, dovevano costituire società a Hong Kong o a Singapore.

Questo modus operandi era dovuto al solo fatto che così queste società avevano più libertà d’azione per interconnettersi con il mercato interno locale cinese.

La nuova normativa mette al centro del diritto commerciale della Cina il concetto basilare di “national treatment”. Ovvero l’azienda o la società a capitale straniero deve essere considerata ed equiparata come una vera e propria azienda nazionale cinese.

Completa equiparazione tra imprese nazionali e straniere all’interno del territorio.

Siamo quindi in presenza di una concetto fondamentale per lo sviluppo aziendale futuro, la completa equiparazione tra le aziende cinesi e quelle a capitale straniero.

In questi nuovi provvedimenti legislativi si va ancora oltre, vi è la completa unificazione del diritto societario tra società nazionali o società a capitale straniero.

In pratica l’organizzazione societaria delle aziende di capitale straniero è molto vicina alle proprie consorelle di stampo occidentale.

Per adesso è stata approvata una norma che permette di adeguare gli statuti societari (joint venture contract) alle nuove norme di carattere commerciale, nel tempo massimo di 5 anni.

La Cina è sempre più vicina ma anche molto più simile.

Questo è un altro ed ulteriore stimolo alla evoluzione dell’imprenditoria in Cina.

E noi per contrastare questi fenomeni cosa facciamo?

Consigliati per te