La chiusura settimanale potrebbe dare nuova forza alle azioni Società Editoriale Il Fatto che potrebbero raddoppiare il loro valore

Dopo la fiammata di marzo e il successivo, fisiologico, ritracciamento, la chiusura settimanale potrebbe dare nuova forza alle azioni Società Editoriale Il Fatto che potrebbero raddoppiare il loro valore.

Come si vede dal grafico le quotazioni potrebbero, per la terza settimana consecutiva, chiudere sopra la resistenza in area 0,7 euro rafforzando lo scenario che vede il titolo diretto verso il I obiettivo di prezzo in area 1 euro. Questo movimento, però, potrebbe non essere sufficiente a far ulteriormente volare le azioni Società Editoriale Il Fatto. Il livello chiave, infatti, passa per area 0,89 euro, il massimo storico del titolo.

Superare questo livello e chiudere sopra area 1 euro aprirebbe le porte al raggiungimento degli obiettivi successivi indicati nel riquadro rosso.

Questo scenario verrebbe a cadere nel caso di una chiusura settimanale inferiore a 0,7 euro.

Ricordiamo che sul titolo è già in corso un Strong Buy di lungo termine, discusso in un precedente report, con un prezzo obiettivo di 2,2 euro.

Secondo l’analista che copre il titolo il consenso è comprare con un prezzo obiettivo che esprime una sottovalutazione del 20%.

La forza del titolo risiede anche nei seguenti aspetti:

  • L’azienda gode di una posizione finanziaria molto solida dato il livello di liquidità netta e i suoi margini.
  • Il titolo ha un livello di valutazione molto basso, con un valore aziendale stimato in 0.38 volte il suo fatturato.

La chiusura settimanale potrebbe dare nuova forza alle azioni Società Editoriale Il Fatto che potrebbero raddoppiare il loro valore: le indicazioni dell’analisi grafica

Società Editoriale Il Fatto   (MIL:SEIF) ha chiuso la seduta del 16 giugno invariato rispetto alla seduta precedente a quota 0,71 euro.

Time frame settimanale

societa editoriale il fatto

Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te