La chiusura di maggio potrebbe rappresentare per l’oro il punto di partenza verso quota 3.500 dollari

Se settimana scorsa scrivevamo Passo dopo passo l’oro sta costruendo la strada che lo porterà in area 3.500 dollari, la settimana appena conclusasi ha visto un eccezionale balzo in avanti delle quotazioni. Tanto che la chiusura di maggio potrebbe rappresentare per l’oro il punto di partenza verso quota 3.500 dollari. Ricordiamo sempre lo scenario tracciato a inizio anno che prevedeva l’oro in area 3.500 durante il 2021 (Dopo un inizio anno debole l’oro dovrebbe esplodere al rialzo verso area 3.500 dollari).

Sui motivi che stanno spingendo al rialzo le quotazioni dell’oro ribadiamo quanto scritto settimana scorsa. Il risveglio dell’inflazione rappresenta, secondo gli analisti, un ottimo motivo per investire sull’oro. L’investimento sul metallo prezioso, infatti, rappresenta un ottimo strumento per combattere il surriscaldamento dell’inflazione. D’altra parte le prospettive economiche incerte costringono la Federal Reserve a rimanere paziente e a mantenere le sue politiche monetarie ultra-allentate.

La chiusura di maggio potrebbe rappresentare per l’oro il punto di partenza verso quota 3.500 dollari: Le indicazioni dell’analisi grafica

L’oro (prezzo in tempo reale) ha chiuso la seduta del 28 maggio in rialzo dello 0,36% rispetto alla seduta precedente a quota 1.902,5 dollari. La settimana, invece, si è chiusa con un rialzo dello 1,37%.

Time frame settimanale

La chiusura settimanale ha confermato la rottura della resistenza individuata dal I obiettivo di prezzo in area 1.872,6 dollari. In questo modo si sono aperte le porte a un proseguimento del rialzo almeno fino in area 2.067,8 dollari (II obiettivo di prezzo). La massima estensione del rialzo di medio periodo passa per area 2.260 dollari.

Solo una chiusura settimanale inferiore a 1.872,6 dollari metterebbe in crisi lo scenario rialzista.

oro

Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

Una chiusura di mese superiore a 1.984 dollari, infatti, aprirebbe le porte alla proiezione rialzista che ha come massima estensione area 3.500 dollari.

Probabilmente la chiusura di maggio non sarà in grado di essere superiore al livello indicato, ma giugno potrebbe essere un’ottima occasione per partire definitivamente al rialzo verso i 3.500 dollari. In ogni caso la chiusura mensile superiore a 1.880 sarebbe già un ottimo punto di partenza.

oro

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te