La bontà di un piatto di pasta e pochi ingredienti per gli spaghetti alla scarpara 

L’origine di questo piatto è probabilmente ligure. Secondo quanto si racconta, esisterebbero due versioni differenti di questa preparazione. Una di esse usa il pomodoro, l’aglio e l’origano, l’altra invece il pomodoro, il prezzemolo e le acciughe. Ora, per stabilire quale ci piace di più si potrebbe anche pensare di provarle entrambe. Intanto, e a seguire, ecco la nostra proposta: la bontà di un piatto di pasta e pochi ingredienti per gli spaghetti alla scarpara.

Pochi e selezionati ingredienti

Per questa preparazione, consigliamo di scegliere gli spaghetti o anche i bucatini, magari prodotti da un pastificio artigianale che ha cura nello scegliere la materia prima. Non sarebbe male preferire una pasta con grani antichi macinati a pietra, che mantenga la cottura e regali un profumo e una consistenza unici.

Per il condimento, anche in questa stagione si potrebbe pensare di preparare un sugo con pomodori freschi invernali. Sarebbe fantastico riuscire a recuperare, per esempio, il Pomodoro del Piennolo del Vesuvio DOP. In caso contrario, possiamo utilizzare una conserva fatta in casa da noi a fine estate. Infine, se proprio non si riesce a fare a meno della conserva di pomodoro già pronta, affidiamoci alle piccole produzioni di cui è nota l’origine della materia prima utilizzata.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Aggiungiamo un olio extra vergine di oliva la cui origine magari non è troppo lontana dal nostro domicilio. In ultimo, affidiamoci ad un origano di qualità, magari siciliano o anche di montagna selvatico, inconfondibile per profumo ed intensità.

Veniamo dunque alla nostra preparazione con la bontà di un piatto di pasta e pochi ingredienti per gli spaghetti alla scarpara.

Ingredienti:

a) 400 gr di spaghetti;

b) 300 gr di conserva di pomodoro o pomodorini del Piennolo;

c) 1 spicchio di aglio;

d) 1/2 peperoncino;

e) 1 cucchiaio di origano;

f) olio evo e sale q.b.

Scopriamo la bontà di un piatto di pasta e pochi ingredienti per gli spaghetti alla scarpara

Se usiamo i pomodorini, sciacquiamoli prima e poi tagliamoli a metà. In una padella capiente versiamo olio evo e uno spicchio d’aglio tritato. Se il piccante è di nostro gradimento, aggiungiamo, in questa precisa fase della preparazione, anche il peperoncino. Ora facciamo rosolare il tutto su fiamma moderata, prima di aggiungere i pomodorini o la conserva di pomodoro. Infine aggiustiamo di sale e facciamo cuocere per 15 minuti circa.

Nel frattempo cuociamo gli spaghetti in acqua bollente salata e scoliamola al dente. A seguire versiamo la pasta nella padella col condimento. A questo punto aggiungiamo abbondante origano e i pezzettini di peperoncino a crudo, se invece amiamo un gusto meno piccante.

Già pronta, ecco la bontà di un piatto di pasta e pochi ingredienti per gli spaghetti alla scarpara. Buon pranzo!

Infine, nell’articolo di cui al link illustriamo la ricetta della struncatura ammollicata.

Consigliati per te