blank

La banca italiana più solida presenta un bilancio 2019 in chiaroscuro. Quale futuro per Banca Finnat?

La banca italiana con il miglior CeT1 ratio è Banca Finnat. Incominciamo col chiarire cosa sia il CeT1 ratio. Il Common equity Tier 1 ratio è definito come il rapporto tra il CeT1 (rappresentato principalmente dal capitale ordinario versato) e la attività ponderate per il rischio. Secondo le norme della Banca centrale europea, il CeT1 ratio deve essere superiore all’8%.

Con il bilancio 2019 il patrimonio netto di pertinenza della banca  italiana si attesta a 215,13 milioni mentre il Patrimonio di Vigilanza consolidato è pari a 180,4 milioni. Con questi dati il CeT 1 Capital Ratio consolidato è del 31,6% calcolato in base alle disposizioni transitorie previste a seguito dell’entrata in vigore del nuovo principio contabile Ifrs 9.  Un risultato eccezionale se si pensa che i colossi del settore Unicredit e Intesa Sanpaolo hanno un CeT 1 che è circa il 12% e 11%, rispettivamente.

A parte il CeT 1 molto buono, però, i dati del bilancio 2009 di Banca Finnat presentano qualche ombra.

L’utile netto del gruppo infatti è sceso da 5,343 milioni di euro a 0,434 milioni di euro. Questa diminuzione è legata a elementi straordinari negativi rappresentati dalle rettifiche su crediti e perdite dovute a impairment su partecipazioni. Dove per impairment si intende che le attività in bilancio siano iscritte ad un valore non superiore a quello effettivamente recuperabile.

Per il resto crescono i margini d’interesse (+30% rispetto al 2018) e d’intermediazione (+3,3%). Stabili le commissioni nette che si attestano a 52,982 milioni di euro (+1%). Le masse totali del gruppo raggiungono 17 miliardi e si incrementano del 5,8% rispetto al dato del 2018 rettificato per un confronto omogeneo.

Il futuro di Banca Finnat secondo l’analisi grafica e previsionale

Il titolo Banca Finnat (MIL:BFE) ha chiuso la seduta del 27 marzo a quota 0,238€ in ribasso del 3,25% rispetto alla seduta precedente.

Questa banca italiana ha ben reagito alla crisi dei mercati finanziari perdendo meno che il settore di riferimento: -19,3% contro -28% nelle ultime 30 sedute.

Tuttavia la proiezione in corso è ribassista con I° obiettivo di prezzo in area 0,1506€. È interessante notare, però, che il supporto in area 0,2315€ sta resistendo alla pressione rialzista lasciando buoni margini per un’inversione rialzista. Basterebbe, infatti, una chiusura mensile superiore a 0,2825€ per far invertire al rialzo la tendenza in corso.

Nel caso di continuazione al ribasso, invece, la rottura di area 0,1506€ farebbe precipitare le quotazioni in area 0,0193€ con supporto intermedio in area 0,0689€.

Banca Finnat

Banca Finnat: proiezione ribassista in corso sul time frame mensile. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

Approfondimento

La BCE ordina alle banche di congelare la distribuzione dei dividendi ed i buyback. Cosa significa? Cosa comporta?

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.