Italmobiliare stacca il dividendo ordinario e straordinario

Lunedì 4 maggio Italmobiliare distribuirà il dividendo ordinario e quello straordinario ai propri azionisti, per un totale di 1,80 euro per azione, al lordo delle ritenute di legge. In particolare, gli azionisti riceveranno 0,60 euro per la parte ordinaria e 1,20 euro per la parte straordinaria.

Nel 2018 la società aveva distribuito un dividendo ordinario di 0,55 euro per azione, segno che l’attività economica della holding di partecipazioni è andata meglio rispetto a quanto fatto nell’anno precedente.

Italmobiliare: il pagamento sarà effettuato in unica soluzione il 6 maggio 2020

Il pagamento sarà effettuato in unica soluzione il 6 maggio 2020 (record date 5 maggio). In una nota Italmobiliare precisa che “ai sensi della disciplina vigente, gli azionisti titolari di azioni non ancora dematerializzate dovranno previamente consegnare le stesse ad un intermediario per la loro immissione nel sistema di gestione accentrata in regime di dematerializzazione”.

La decisione è stata presa dall’Assemblea del 21 aprile scorso, che ha nominato anche il nuovo Consiglio di Amministrazione e il nuovo Collegio sindacale. Il Board ha poi approvato il bilancio d’esercizio 2019, che si è chiuso con un utile netto consolidato di 77 milioni di euro. Più che raddoppiato rispetto ai 31,7 milioni di euro registrati nel 2018.

Italmobiliare Investment Holding (MIL:ITM) è un’azienda attiva dal 1946 il cui obiettivo è la partnership con realtà imprenditoriali importanti. È un investitore di medio lungo termine che mira a sviluppare realtà di eccellenza, soprattutto nel panorama italiano.

Borsa italiana ha disposto il coefficiente di rettifica

A seguito dell’operazione, i valori di Borsa di Italmobiliare cambieranno. Per rendere paragonabile il titolo prima e dopo lo stacco cedola Borsa Italiana ha disposto un coefficiente di rettifica dei valori, chiamato coefficiente K, pari a 0,95505618. Il prezzo di riferimento è 25,5, il prezzo last 25,5 e il prezzo ufficiale 25,0127.

Approfondimento sul titolo azionario

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te