Italiani impazziti per questo piatto a domicilio i cui ordini salgono del 4.000%

Tra le mille offerte di cibo a domicilio, gli italiani attualmente mostrano di preferire molte pietanze dal sapore esotico. Anche se resistono bene i sapori classici italiani, come la pizza e i prodotti da rosticceria. Tra i piatti internazionali che hanno avuto un maggior incremento di ordini – lo riferiscono varie aziende operative nel food delivery – ci sono quelli asiatici e americani.

Ma a dominare il 2019, e anche il 2020, è il poke o pokè, il piatto a base di pesce crudo tipico della cucina delle Hawaii. Nel corso degli ultimi dodici mesi le richieste di pokè sono salite del 4.000 per cento. Vediamo perché la cucina di questo stato americano è tanto di moda, con gli Esperti di Cucina di ProiezionidiBorsa.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

La cucina hawaiana esportata nel mondo nell’ultimo decennio

Il poke o pokè è un piatto hawaiano di pesce crudo, composto da tonno pinna gialla, polipo e alghe, che si serve con peperoncino e sale marino. Ma anche olio di semi di sesamo, salsa di soia, cipolle verdi e noci.

Abbondante, dai colori allegri, e servito in una coppa di carta (bowl) viene gustato come piatto principale o antipasto. Le varianti sono molte e oggi includono anche gustose “incursioni” di mango, salmone e cavolo rosso.

Il poke divenne di moda in tutto il mondo negli anni settanta. Ma dal 2010 in poi i ristoranti hawaiani hanno aumentato la loro presenza negli USA e si sono sparsi in tutto il mondo. Da allora non si contano gli italiani impazziti per questo piatto a domicilio i cui ordini salgono del 4.000%.

Italiani impazziti per questo piatto a domicilio i cui ordini salgono del 4.000%

I primi locali italiani specializzati in pokè, anche in versione vegetariana, hanno aperto i battenti nel 2017.

Il pokè è stato lanciato prima a Milano e poi ha cominciato a spopolare a Torino e Roma, surclassando i nuovi ristoranti cinesi dedicati a bao e ravioli, che si fermano, in termini di crescita, a +546%. Restano molto indietro i ristoranti libanesi che hanno visto gli ordinativi crescere solo del 180%, le trattorie thailandesi e quelle spagnole.

L’Italia tiene le posizioni con pollo arrosto, dolci e tramezzini

La tradizione tricolore tiene ancora, con i prodotti di gastronomia in salita del 62%. Cresce anche la passione per il pollo arrosto (+60%): farlo a casa richiede troppo tempo.

Il delivery fa registrare un boom per gli ordini di sfizi, vale a dire dolci (+170%) ma anche di tramezzini, per un pasto gustoso e veloce.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te