Investire sui mercati: cosa imparare dal primo trimestre di Warren Buffett?

Per chi vuole investire sui mercati, cosa imparare dal primo trimestre di Warren Buffett?

Chiunque voglia imparare a investire sui mercati può guardare a Warren Buffett. Cosa imparare dalle sue mosse del primo trimestre di quest’anno?

Rendimento record

Sui mercati, quel rendimento record +2.744.000% dal 1964, dividendi inclusi, fatto dalla Berkshire Hathaway ( NYSE: BRK.A ) (NYSE: BRK.B) di Warren Buffett è ancora un esempio per molti investitori. E non solo per quelli alle prime armi. Per questo motivo  ogni mossa  dell’oracolo di Omaha diventa un motivo di studio e osservazione. Oltre che un indicazione per come muoversi sui mercati. Ancora di più se i mercati stessi sono reduci da una delle peggiori tempeste del decennio, se non addirittura della storia. Per chi vuole investire  su mercati, cosa  imparare dal primo trimestre di Warren Buffett? Paradossalmente quella che ci arriva in queste ore dall’analisi dei documenti in mano alla SEC è una lezione che nessuno si aspettava. Infatti, a differenza di quanto accaduto nel passato, si notano delle strane anomalie nelle mosse e nelle strategie industriali della Berkshire Hathaway. Anomalie che fanno pensare a qualcosa. Ma procediamo con ordine.

Proteggere il portafoglio investimenti

In 33 giorni di calendario S&P 500 ha perso il 34% del suo valore, cosa ormai nota. Così come è nota la ripresa degli stessi indici americani in un tempo altrettanto veloce. Basti pensare, ad esempio al Nasdaq che è ritornato vicino ai livelli dei suoi massimi storici.  Un’altalena che ha messo al centro dell’interesse generale la capacità di riuscire a proteggere il portafoglio investimenti. Ecco allora la necessità di guardare chi, della protezione del capitale, ha fatto la sua bandiera.

Guardando a quanto depositato dalla Berkshire Hathaway alla Securities and Exchange Commission si nota che quello del primo trimestre 2020 è stato un periodo particolarmente attivo sul fronte dei movimenti. Molto meno sul fronte del guadagno.  Questo fa capire una prima cosa. Warren Buffett è indubbiamente preoccupato per le valutazioni di mercato azionario che continua a ritenere ancora a caro.

Investire sui mercati. Cosa imparare dal primo trimestre di Warren Buffett?

Non mancano, guardando le sue dichiarazioni rese in più occasioni, gli incoraggiamenti verso un futuro roseo dell’economia in generale. E, soprattutto, di quella americana. Ad ogni modo resta sempre alto il livello di liquidità che la holding di Warren Buffett continua a tenere in portafoglio. C’è anche un’altra cosa da notare per chi vuole investire sui mercati. Cosa imparare dal primo trimestre di Warren Buffett? Sicuramente che i suoi luogotenenti stanno avendo ruoli sempre più ampi nella gestione del portafoglio di investimenti. Alcune mosse, infatti, fanno pensare che Todd Combs e Ted Weschler, stiano probabilmente esercitando una maggiore influenza sugli investimenti quotidiani. Nell’ultimo trimestre ci sono state forti riduzioni nelle partecipazioni azionarie. Alcune sono state fatte per ovvi motivi di regolamentazione, altre, invece, sembrano scelte di investimento specifiche e che Buffett difficilmente avrebbe fatto. Ma, in questo caso, si tratta di un’idea e non di numeri.   

  

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te