Investire nel mercato giapponese? Nikkei 225 e Yen

  Investire  nel mercato giapponese? E’ un momento opportuno?

Perché guardare al Nikkei 225? Quali sono i vantaggi che una borsa così lontana da noi può offrire? Molti di più di quelli che si è abituati a pensare. Infatti, spesso, si guarda solo al mercato interno, ignorando le grandi opportunità offerte dalla diversificazione geografica.

I vantaggi del mercato giapponese

Sono sempre di più gli analisti che guardano all’estremo oriente come ad un’occasione di investimento. E i motivi sono tantissimi. Primo fra tutti: stabilità e buoni dividendi. Per i secondi si parla di una media del 3,5% di dividend yield se si considera anche il +1% calcolato dalle operazioni di buyback. Ad assicurarlo sono i gestori del fondo Oyster Japan Opportunities di Syz Asset Management.

La diversificazione una giusta ricetta per investire nell’azionario

Alla base delle loro scelta anche la funzione esercitata dallo yen giapponese all’interno di una più ampia asset allocation dall’impronta globale. Non solo, ma bisogna anche ricordare che Tokyo, proprio per la peculiarità della sua politica finanziaria, è ben lontana da fonti di rischio come la Brexit che sta minacciando l’Europa ormai da oltre due anni. Inoltre le valutazioni dell’azionario hanno già inglobato le sempre più numerose incertezze che sono nate a livello internazionale.

Un esempio?

Basti pensare che le azioni vengono scambiate a 10 volte gli utili previsti. Uno dei motivi potrebbe essere l’aumento dell’IVA previsto in ottobre, un provvedimento che la popolazione nipponica, molto conservatrice sui consumi, non ha mai visto di buon occhio.

Ma c’è anche altro. Il mercato azionario giapponese nel 2018 è stato uno dei peggiori dell’area Asia-Pacifico, complice anche la volatilità dell’ultima parte del 2018. Volatilità che ha portato Wall Street a chiudere il peggior dicembre dai tempi della Grande Depressione. A questo si devono aggiungere i timori del rallentamento della crescita cinese. Tutti elementi già prezzati dal mercato e che quindi, con un cambio di eventi, regalerebbero un rally a tutti quelli che nel mercato giapponese hanno creduto proprio adesso.

I consigli degli analisti

E’ questo il punto di svolta evidenziato dagli analisti i Capital Group che sottolineano anche la presenza di una forte redditività. Infatti le società industriali nipponiche sono reduci da una serie di strategie di ottimizzazione dei costi. in seguito a ciò è stato possibile abbassare drasticamente il punto di breakeven, ovvero il livello in cui il fatturato copre i costi. Allargando la visuale alla situazione economica, la disoccupazione al 2% (per noi un miraggio) potrebbe favorire l’aumento dei salari, a tutto vantaggio di una ripresa dell’inflazione.

Investire nel mercato giapponese? Analisi grafica di ProiezionidiBorsa

Nikkei 225

Nel corso dell’anno 2018 sembra essersi formato un doppio massimo in area 24.000. Questo pattern verrà sconfessato solo da chiusure mensili  e poi trimestrali superiori ai 22.700. Al momento, finchè verrà mantenuta al rialzo su base settimanale l’area di 20.800, l’obiettivo rimangono proprio i 22.700.

Il superamento e tenuta di quest’area proietterebbe i corsi di medio termine (12/18 mesi) verso area 27.270/33.000.

Euro Yen

Il rafforzamento dell’Euro contro yen potrebbe continuare verso l’obiettivo di 127,51. Il superamento e tenuta di quest’area proietterebbe i corsi verso 135,21 nei prossimi 12/18 mesi.

Debolezza dell’Euro di medio termine con chiusure  mensili inferiori a 123,65.

Investire nel mercato giapponese? Nikkei 225 e Yen ultima modifica: 2019-04-09T10:10:33+02:00 da Francesca Bonfanti

Trova il tuo broker

Tickmill
Fisher Investments
Ava Trade

Consigliati per te

Le Fonti TV

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.