Investire in Borsa Italiana con i migliori titoli azionari disponibili: si può fare

Investire in Borsa Italiana con i migliori titoli azionari disponibili: si può fare? Certo che si può fare. Basta ricordarsi per quale motivo si scelgono certi titoli azionari rispetto ad altri. E, oltre a questo, basta ricordarsi che le Borse valori esistono, appunto, per creare valore, non per distruggerlo.

I titoli azionari, in fondo in fondo, si assomigliano un po’ tutti. Cosa sono, in definitiva? Sono un titolo rappresentativo di una quota della proprietà di una società. L’azione, una forma di investimento da parte del detentore, è uno strumento finanziario, soggetto ad un rating di valutazione, ed in genere a capitale non garantito. E’ quest’ultima la motivazione per cui un’azione è eminentemente rischiosa. Da quanto appena detto si deduce anche come l’azione sia una forma di prestito che chi compra (azionista) fa alla società. Il vantaggio dell’emissione di azioni per l’azienda emittente è rappresentato dal recupero di liquidità finanziaria necessaria per eventuali investimenti, appunto. Il possessore dei titoli ha diritto a ricevere una quota dei profitti dell’azienda, attraverso i dividendi.

Inoltre, può anche ottenere possibili guadagni derivanti dalla rivendita delle azioni stesse qualora esse aumentino il proprio valore (in conto capitale).

Sono proprio questi due meccanismi (i dividendi e l’aumento di valore) che distinguono le azioni “buone” da quelle meno buone. Lo scopo di chi investe in questa tipologia di strumenti finanziari è infatti duplice, come appena accennato. Essere remunerato per il prestito effettuato all’azienda primariamente attraverso l’attribuzione di un dividendo. In secondo luogo, veder crescere il valore del proprio investimento attraverso l’aumento di valore della società, quando questa sia ben condotta e svolga bene le proprie attività. E’ di ogni evidenza, quindi, come le azioni che distribuiscono stabilmente dividendi siano inerentemente migliori di quelle che non lo facciano. Questo perché ottemperano ad entrambe le caratteristiche prima delineate. Si può quindi investire in Borsa italiana esclusivamente con questi titoli azionari, i migliori disponibili sul mercato.

Investire in Borsa Italiana con i migliori titoli azionari disponibili: quali sono?

Per comodità, ed anche per altre questioni, quali la liquidità, ci limitiamo alle azioni del FTSE MIB, cioè il principale indice di Borsa Italiana. Un portafoglio costituito dalle società che distribuiscono dividendi consentirebbe una giusta diversificazione ed un dividendo complessivo del 4,71% annuo, ben superiore all’inflazione. Ma quali sono questi titoli? Presto detto, eccoli. ENI (MIL:ENI), Mediolanum, Mediobanca, Generali, Unipolsai, Azimut, A2A, Anima, Poste Italiane, Tenaris, SNAM, ENEL,Terna, Leonardo, Prysmian, Moncler, Exor, STmicroelectronics, Buzzi Unicem, Campari, Ferrari. Come si vede, un “parterre de roi” di aziende italiane, i cui titoli azionari costituiscono il gotha della finanza italiana.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te