Investimenti senza rischio: su cosa scommettere ora?

In un momento di crisi molti cercano un porto sicuro. Investimenti senza rischio: su cosa scommettere?

Sarebbero il Sacro Graal di qualsiasi investitore, se esistessero. Il concetto stesso di investimento ci dice come questo non sia possibile. L’investimento, infatti è “l’attività finanziaria di un soggetto economico detto investitore, atta all’incremento di beni capitali mediante l’acquisizione o creazione di nuove risorse da usare nel processo produttivo, al fine ultimo di ottenere un maggior profitto futuro o incrementare la propria soddisfazione personale.

L’investimento comporta di per sé un rischio, connesso alla possibilità che il “bene”/strumento finanziario acquisito vari il suo valore nel tempo. Quindi l’atto stesso di investire equivale ad un’assunzione di rischio. Questo è connesso all’acquisto o alla vendita di una serie di “beni”/strumenti finanziari legati a proprie intrinseche variabili, a loro volta funzioni di una serie di elementi aleatori.”

Investimenti senza rischio: su cosa scommettere?

Quindi investire senza rischio è, per definizione, non possibile. Però il rischio può essere minimizzato. Come? In prima istanza, documentandosi bene, se si è un investitore “fai da te”. In seconda istanza, affidandosi ad un professionista degli investimenti, ovverosia un consulente d’investimento. Di questi professionisti ne esistono di due tipi. Il primo è il cosiddetto “abilitato all’offerta fuori sede”, cioè l’ex promotore finanziario. il secondo è il consulente indipendente. Il primo è retribuito a commissione dalla società per cui lavora (per esempio, Mediolanum, Fideuram, Azimut (MIL:AZM), ecc.). Il secondo è retribuito a parcella, come la pressoché totalità dei professionisti.

La sicurezza e il rischio

Detto quanto sopra, ci sono investimenti più sicuri o, per meglio dire, meno rischiosi di altri. Per definizione, le obbligazioni sono meno rischiose di qualunque altro strumento, come ad esempio le azioni. Non ne parliamo di tutte quelle invenzioni di ingegneria finanziaria come i derivati in ogni loro forma, le opzioni, i warrant, i certificati e via dicendo.

Tra le obbligazioni, ancora per definizione, i titoli di Stato di stati considerati solidi sono il massimo a livelli di sicurezza. Al momento attuale, soltanto 9 nazioni del mondo sono considerate teoricamente senza pericolo, degne del massimo rating (cioè giudizio), quello di AAA, delle agenzie preposte ad emetterlo. Esse sono Australia, Canada, Danimarca, Germania, Lussemburgo, Norvegia, Singapore, Svezia e Svizzera. Gli Stati uniti e il Regno Unito erano AAA prima della Grande Recessione ma, a seguito proprio di questa, hanno perso, per il momento, tale status privilegiato.

Ecco, investire nei titoli obbligazionari emessi da queste nazioni, siano essi a breve, a medio, o a lungo termine, è quanto di meno rischioso ci possa essere in finanza.

Approfondimento

3 obbligazioni da alto rendimento da mettere in portafoglio

Consigliati per te