Investimenti redditizi: i dividendi da comprare

Per organizzare un portafoglio focalizzato sul reddito bisogna monitorare le opportunità presenti sui tanti investimenti redditizi. In primis i dividendi.

Il settore da preferire

L’autunno è iniziato e con lui anche le tante preoccupazioni per le dinamiche economiche e politiche che hanno occupato le cronache. Fondamentalmente resta il sentimento rialzista. Anche in virtù, ad esempio, di un indice S&P 500 a +16,5% da inizio anno. L’ultimo trimestre, però, è ancora volatile. Il rally di Natale è l’occasione più interessante per sfruttare investimenti redditizi come i dividendi. Magari concentrandosi su società che stanno già realizzando profitti consistenti e che stanno già facendo una politica di ritorno agli azionisti.

Investimenti redditizi: uno sguardo ai dividendi

Come sempre, anche per i dividendi, la parola d’ordine è: diversificazione. La stessa che si può riscontrare in Johnson & Johnson e nel suo settore di mercato, caratterizzato da titoli difensivi. Il suo dividend yield è al 2,9% con un ultimo aumento superiore al 5,5%. Una decisione che rende la cedola di J&J un campione dei cosiddetti “King” con 57 anni di aumenti consecutivi.

Cosa sono i King?

Con un aumento arrivato per la 57esima volta consecutiva, Johnson & Johnson  rientra alla grande nell’esclusivo club dei King. In altre parole si tratta di quei titoli che hanno aumentato i propri dividendi per oltre 50 anni consecutivi. A differenza dei più famosi aristocratici che invece si sono limitati a “solo” 25 anni consecutivi.

Dividendi da comprare: quali altre opportunità?

Tra gli investimenti redditizi e le opportunità che offrono, un altro nome interessante è Hanesbrands (HBI). Con la sua cedola di circa il 4% può vantare un payout del 40%. La società prevede che il flusso di cassa operativo passerà dai $ 643 milioni dell’anno scorso ai $900 milioni del 2020. Anche se non esclude di toccare anche il miliardo.

Approfondimento

Articoli precedenti sui dividendi

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te