Invece di uova sode e strapazzate, ecco cosa cucinare per cena in pochi minuti senza sporcare pentole e tegami

Per molti, la cucina è una vera e propria passione, nonché un modo per estraniarsi dalla noiosa routine, sprigionando la creatività con ricette fantasiose.

Al contrario, c’è anche chi vede la cucina come una mera attività di sopravvivenza, una gravosa incombenza a cui bisogna far fronte.

Tuttavia, a volte, anche i migliori chef amatoriali, per mancanza di voglia o tempo, rinunciano ad esibirsi in pranzi e cene prelibati.

Del resto, cucinare è bello, ma comporta inevitabilmente di lasciare dietro di sé una scia di ciotole e padelle impiastricciate.

Abbiamo visto che, oltre alla lavastoviglie, potremmo contare anche su alcuni detergenti naturali per sgrassare il pentolame, ma è comunque una noia, specie dopo lavoro.

Servirebbero proprio una di quelle ricettine furbissime che consentono il massimo della resa con il minimo dello sforzo e, perché no, della spesa.

Di seguito, la soluzione: invece di uova sode e strapazzate, ecco cosa cucinare per cena in pochi minuti senza sporcare pentole e tegami e spendere troppo.

Nidi di uova e fesa tacchino

Come si potrà facilmente intuire, si tratta di una proposta semplicissima, altamente proteica, ma non particolarmente calorica.

La fesa di tacchino, come altri tagli di carne bianca, è leggera e vanta un sapore delicato, che predilige cotture veloci per essere mantenuto.

Tutto quello che ci occorre è uno stampo per muffin e gli ingredienti elencati:

  • 12 fette di fesa di tacchino;
  • 100 g di formaggio morbido grattugiato;
  • 12 uova;
  • sale e pepe q.b.;
  • prezzemolo tritato q.b.

Invece di uova sode e strapazzate, ecco cosa cucinare per cena in pochi minuti senza sporcare pentole e tegami

Ungiamo la teglia e posizioniamo in ogni stampino una fetta di tacchino, che farà da cestino per il formaggio l’uovo.

Dopo aver aggiustato di sale e pepe, inforniamo a 190° C per 15-20 minuti; una volta pronti, i cestini vanno spolverarti con prezzemolo e serviti.

Consigli e alternative

Naturalmente, è possibile ricorrere a variazioni sul tema: il tacchino può essere sostituito con prosciutto crudo, cotto, speck o anche con del salame.

Allo stesso modo, sempre secondo una questione di gusto personale, il prezzemolo potrebbe essere tranquillamente rimpiazzato dall’erba cipollina.

Qualora seguissimo la ricetta suggerita, calcoliamo che è possibile creare una base di pan carré, aggiungendone un dischetto per stampo prima di posizionare il tacchino.

Ulteriore variante riguarda le uova, che possono essere strapazzate anziché lasciate cuocere intere, ottenendo così un effetto simil frittata al forno.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te