Invece di cucinare pasta e risotti o farli ripieni ecco una sbalorditiva ricetta per cucinare i fiori zucca

Maggio è il periodo dei fiori di zucca, ovvero le infiorescenze presenti sulla cima delle zucchine.

Questi non a caso, se ancora attaccati alla zucchina ne rivelano anche la freschezza. Se il fiore è turgido e vivace la qualità e il sapore della zucchina saranno sicuramente eccellenti.

La ricetta più tipica per cucinare i fiori di zucca è senz’altro quella di farcirli o passarli in pastella per poi friggerli. Ma allo stesso modo, questo delizioso fiore può essere utilizzato in moltissime ricette come ad esempio risotti, lasagne o e pasta come abbiamo illustrato in molte preparazioni.

Oggi però invece di cucinare pasta e risotti vedremo come realizzare delle crocchette di fiori di zucca buone da far perdere la testa.

Aperitivi e antipasti sfiziosi

Queste crocchette sono semplicissime da preparare e sono l’ideale per un gustoso aperitivo da servire agli ospiti anche in piedi. Per realizzarlo dovremo munirci di un’abbondante quantità di fiori di zucca che, come detto in precedenza, dovranno essere turgidi e vivaci alla vista.

Tutto quello che dovremo fare sarà partire dalla pulizia del fiore dal quale rimuoveremo delicatamente il pistillo interno. La parte gialla all’interno del fiore di zucca, infatti, potrebbe risultare sgradevole e amara se non eliminata. Una volta rimosso il pistillo, procederemo ad affettare finemente i fiori di zucca per poi lasciarli da parte.

Fatto questo ci dedicheremo ad una pastella che in frittura si gonfierà dando vita a delle crocchette soffici dentro e croccanti fuori.

A questo scopo prenderemo 250 ml di acqua frizzante al quale aggiungeremo circa 10 g di lievito.

Lasciamo che il lievito si sciolga e successivamente aggiungeremo anche 250 g di farina.

Invece di cucinare pasta e risotti o farli ripieni ecco una sbalorditiva ricetta per cucinare i fiori zucca

A questo punto potremo aggiungere anche i fiori di zucca che abbiamo pulito e tagliato in precedenza.

Impastiamo bene il composto per poi coprirlo con pellicola e lasciamo che questo lieviti per circa 2 ore.

Al termine della lievitazione muniamoci di un cucchiaio unto di olio per prelevare delle piccole porzioni di impasto che verseremo direttamente nell’olio bollente. Nel giro di pochi secondi le crocchette diventeranno gonfie e dorate e pronte per essere mangiate.

Possiamo aggiungere a piacimento molti ingredienti nell’impasto per arricchire la preparazione. Ad esempio potremmo spezzettare qualche alice nella pastella o aggiungere dei cubetti di pancetta per un gusto più strutturato.

Lettura consigliata

Per sbalordire gli ospiti non servono lasagne e cannelloni ma questo primo piatto cremoso meglio del risotto

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te