Invece delle solite patate proviamo a friggere questo tubero ricco di fibre che ha il sapore del carciofo

La frittura è uno dei metodi di cottura più amati dai bambini, ma anche dagli adulti. Durante i giorni di festa, nelle grandi occasioni, o quando se ne ha voglia, mangiare delle patatine o del pesce fritti è una coccola che dobbiamo assolutamente concederci. Un piccolo sfizio goloso a cui pochi riescono a rinunciare. Ovviamente, laddove questo sia consentito dal nostro stato di salute.

A tal proposito, vogliamo consigliare fornire dei semplici consigli, ma molto utili, per friggere il pesce sempre croccante e mai molliccio.

Invece delle solite patate proviamo a friggere questo tubero ricco di fibre che ha il sapore del carciofo

Nei fast food, o anche a casa, le patatine fritte sono il contorno più richiesto. Dorate, gustose, croccanti fuori e morbide dentro. Un piatto semplicissimo da preparare, ma sempre molto apprezzato.

Ma se invece delle solite patate proviamo a friggere questo tubero ricco di fibre che ha il sapore del carciofo?

Ci riferiamo al topinambur, conosciuto anche come “carciofo di Gerusalemme” o “rapa tedesca”. La sua forma è molto irregolare, proprio come quella della radice dello zenzero. La consistenza è simile a quella della patata, mentre il sapore ricorda il carciofo.

Il topinambur possiede moltissime proprietà benefiche, infatti arricchisce la nostra alimentazione di vitamine, fibre e minerali. La presenza di fibre agirebbe sulla salute del cuore e dell’intestino. Infatti sarebbe molto utile ai soggetti che soffrono di stitichezza.

Inoltre, la vitamina A proteggerebbe la pelle, la vitamina B agirebbe sul metabolismo e la vitamina C rafforzerebbe le difese immunitarie.

Come preparare le chips di topinambur

Il topinambur è un alimento molto versatile e può essere preparato in diversi modi. Ma oggi vogliamo proporre ai nostri Lettori la semplicissima ricetta delle chips di topinambur.

Ingredienti:

  • 500 grammi di topinambur;
  • olio per friggere;
  • sale quanto basta.

Preparazione

Iniziamo la ricetta lavando per bene il topinambur ed eliminando tutti i residui di terra. Provvediamo anche ad asciugarlo adeguatamente, per evitare schizzi in pentola. Questo tubero si caratterizza per una forma irregolare, quindi facciamo attenzione quando andremo a pelarlo. Utilizziamo un coltellino affilato.

Ora, con l’aiuto di una mandolina, realizziamo delle fette molto sottili. Nel frattempo scaldiamo l’olio e, quando sarà arrivato alla temperatura giusta, tuffiamo le nostre fette di topinambur. Saranno pronte quando diventeranno ben dorate. Prepariamo una piatto rivestito con della carta assorbente che servirà per assorbire l’olio in eccesso.

Serviamo le nostre chips ancora ben calde e accompagnate dalla nostra salsa preferita.

Approfondimento

Incredibile, abbiamo sempre commesso un terribile errore buttando l’olio dopo la frittura

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te