Invece della solita verza stufata o con salsiccia e patate, proviamola in questa torta salata veloce e genuina

Una delle domande più frequenti che ci frullano in testa, in termini di gestione domestica è: cosa cucinare stasera?

Non di rado il frigorifero è una miniera di avanzi, spesso davvero poco appetitosi: croste di formaggio dimenticate o residui di ortaggi e salumi.

In ogni caso, abbiamo già potuto appurare che anche questo improponibile mix di rimasugli può diventare il degno ripieno di rustici o timballi.

Accanto al pensiero di dover preparare qualcosa, poi, c’è sempre quello di variare un po’ il menu e di accontentare tutti i commensali.

È vero che non ci troviamo più di fronte agli ospiti della tavola natalizia, ma a volte i palati più esigenti si nascondono in famiglia. Basti pensare ai bambini, generalmente poco propensi ad accettare frutta o verdura durante i pasti.

Per fortuna, esistono semplici stratagemmi che ci consentono di integrare la loro dieta, soddisfacendo al contempo il nostro gusto più raffinato. Ad esempio, invece della solita verza stufata o con salsiccia e patate, proviamola in questa torta salata veloce e genuina, oltre che molto ghiotta.

Torta salata senza uova

Una leggera e fragrante pasta sfoglia avvolge un ripieno a base di verza, il cui sapore risulta bilanciato e nobilitato da parmigiano e pancetta.

Nel caso in cui quest’ultima non fosse di nostro gradimento o volessimo provare la versione vegana basterà sostituirla con della scamorza, ancora più golosa.

Poco meno di 15 minuti sono sufficienti per assemblare la pietanza, che può essere presentata come piatto unico, ma anche come stuzzicante antipasto.

Le dosi per 6-8 persone prevedono:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia;
  • 1 kg di verza;
  • 100 g di pancetta a dadini;
  • 70 g di Parmigiano grattugiato;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • 2 cucchiai di olio extravergine;
  • sale e pepe q.b.

Invece della solita verza stufata o con salsiccia e patate, proviamola in questa torta salata veloce e genuina

Per prima cosa, mentre facciamo rosolare delicatamente la pancetta in una padella antiaderente, tagliamo la verza a pezzetti.

Anche quando la pancetta risulterà sufficientemente dorata, continuiamo a rosolarla, aggiungendo l’aglio, da eliminare dopo averla insaporita.

A questo punto, integriamo la verza e mezzo bicchiere d’acqua, lasciando cuocere a fuoco lento per 5 minuti circa.

Non ci resta che amalgamare anche il Parmigiano e aggiustare di sale e pepe: il ripieno è pronto.

Stendiamo quindi la sfoglia in uno stampo circolare e risvoltiamone i bordi una volta sistemato il ripieno nel centro, spolverizzato con altro grana. È ora il momento di infornare a 180° C per 30 minuti e ricordiamo di lasciarla intiepidire prima di portarla in tavola.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te