Intesa Sanpaolo è definitivamente partita per un rialzo che raddoppierà le sue quotazioni?

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Dopo una performance di oltre il +30% in meno di un mese, Intesa Sanpaolo è definitivamente partita per un rialzo che raddoppierà le sue quotazioni?

Questa è la domanda cui il nostro Ufficio Analisi risponde nel prosieguo di questo articolo. Prima di vedere quali siano le indicazioni dell’analisi grafica e previsionale, riportiamo le valutazioni degli analisti e quelle ricavate dall’analisi fondamentale.

Calcolatore del reddito da investimenti
Calcola in soli 60 secondi quali dovrebbero essere i tuoi risparmi per affrontare una pensione confortevole. Se hai 350.000 € da investire, accedi al Calcolatore del reddito da investimenti e agli aggiornamenti periodici

Scopri di più

Nonostante il rialzo monstre cui abbiamo accennato, secondo gli analisti Intesa Sanpaolo è ancora sottovalutato del 15% con un consenso  medio Outperform. È interessante notare, poi, come l’istituto bancario quoti a un rapporto PE che è la metà rispetto rispetto a quello dei suoi competitors italiani. Anche qualora le quotazioni di Intesa Sanpaolo dovessero raddoppiare, quindi, il PE sarebbe comunque in linea con la media del settore.

Secondo un recente rapporto di Goldman Sachs, Intesa Sanpaolo è una banca capace di resistere praticamente a qualunque evento negativo possa verificarsi. In particolare, il report mette in evidenza come la banca, non appena BCE rimuoverà i vincoli sulla distribuzione dei dividendi, tornerà a essere la regina dei dividendi. Allo stato attuale delle quotazioni, infatti, si stima un dividendo dal rendimento di oltre il 15%.

Inoltre la banca di affari americana ha alzato il prezzo obiettivo di Intesa Sanpaolo a 2,4 euro per un potenziale rialzo di oltre il 30%  rispetto ai livelli attuali.

Intesa Sanpaolo è definitivamente partita per un rialzo che raddoppierà le sue quotazioni? La parola all’analisi grafica e previsionale

Intesa Sanpaolo (MIL:ISP) ha chiuso la seduta del 20 novembre a 1,8704 euro  in rialzo dello 0,87% rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

La chiusura settimanale ha visto la rottura della resistenza in area 1,814 euro, per cui adesso non ci sono più ostacoli lungo il percorso che porta al I obiettivo di prezzo in area 2,1226 euro. Una chiusura settimanale superiore a questo livello aprirebbe le porte a una continuazione rialzista verso gli obiettivi indicati in figura. In particolare, il III obiettivo di prezzo in area 3,77  euro che se raggiunto sancirebbe il raddoppio delle quotazioni rispetto ai livelli attuali.

intesa sanpaolo

Intesa Sanpaolo: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Time frame mensile

Dopo le indecisioni di cui parlavamo nelle analisi precedenti, le quotazioni si sono definitivamente allontanate dal supporto in area 1,4316 euro e adesso sono alle prese con la resistenza in area 1,8938 euro. Qualora la chiusura di novembre fosse superiore a questo livello, si aprirebbero le porte al raggiungimento del I obiettivo di prezzo in area 2,2459 euro. Gli obiettivi rialzisti successivi sono quelli indicati in figura.

Il mancato break rialzista, invece, potrebbe mettere nuovamente in una situazione di pericolo le quotazioni con possibilità di ritorno in area 1,4316 euro. Sotto questo livello si invertirebbe definitivamente al ribasso la tendenza in corso.

intesa sanpaolo

Intesa Sanpaolo: proiezione rialzista in corso sul time frame mensile. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te