Intesa Sanpaolo è da comprare in attesa dei conti?

Intesa Sanpaolo (ISP.IT) ha chiuso la seduta del 11 gennaio a 2,011€ in ribasso  dello 0,49%

La settimana appena conclusasi non passerà certamente alla storia per notizie o movimenti particolari riguardanti il titolo. Di questo, però, ci occuperemo poi. Di rilievo, però, è l’approvazione da parte della banca del calendario degli eventi societari. La data di stacco del dividendo Intesa Sanpaolo 2019, relativo all’esercizio 2018, è stata fissata per il 20 maggio con pagamento a partire dal 22 maggio.  Un dividendo che si preannuncia molto interessante visto che rende ormai circa il 10% (Intesa Sanpaolo dividendo al 10%: è un’opportunità?). Il 5 febbraio, invece, si riunirà il CdA per approvare i conti del 2018.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Una notizia importante, ma che sicuramente non influenzerà le quotazioni di Intesa Sanpaolo, è quella riportata da IlSole24Ore. Così il quotidiano di Confindustria ha commentato l’accordo tra l’istituto bancario e Orbian

L’obiettivo è chiaro: sostenere lo sviluppo del tessuto produttivo e, in particolare, delle filiere in linea con uno dei tasselli strategici di Intesa Sanpaolo che, non a caso, ha lanciato nel 2015 un programma ad hoc per supportare nel concreto la crescita delle piccole e medie imprese italiane, mettendo a disposizione delle aziende della penisola anche una gamma di strumenti utili per ottimizzare la gestione del circolante. Ecco perché l’istituto guidato da Carlo Messina ha scelto di allearsi con Orbian, tra i principali operatori indipendenti che si muovono a supporto delle filiere internazionali, per offrire ai propri clienti una soluzione innovativa per lo smobilizzo dei crediti

Per quel che riguarda i report degli analisti nulla è cambiato. La valutazione media è OUTPERFORM con prezzo obiettivo medio a 2,58€. Con una sottovalutazione, rispetto ai valori attuali, di circa il 30%.

Analisi tecnica e previsioni sul titolo Intesa Sanpaolo

Sia sul time frame giornaliero che su quello settimanale le ultime 5 sedute non hanno aggiunto nulla allo scenario discusso settimana scorsa (Intesa Sanpaolo è da acquistare?)

Sul giornaliero il titolo si muove all’interno del trading range 1,9226€-2,1319€. Sul settimanale, invece, si muove nel trading range 1,9222€-2,1325€. Come si può notare i due intervalli sono praticamente identici e questo ci fa capire che la rottura di uno dei due estremi avrà un forte impatto sul titolo. Da notare la forte tenuta del supporto in area 1,92€.

In particolare, la rottura dell’estremo inferiore potrebbe spingere il titolo verso area 1,37€. La rottura dell’estremo superiore, invece, spingerebbe il titolo verso area 2,22€, prima, e successivamente verso area 2,58€.

Non resta che monitorare i livelli indicati ad ogni chiusura della barra sul time frame considerato. Sia esso giornaliero o settimanale.

Intesa Sanpaolo: : proiezione ribassista in corso sul time frame giornaliero. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

Intesa Sanpaolo: : proiezione ribassista in corso sul time frame giornaliero. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

Intesa Sanpaolo: : proiezione ribassista in corso sul time frame settimanale. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

Intesa Sanpaolo: : proiezione ribassista in corso sul time frame settimanale. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te