blank

Insegnare al gatto l’uso della lettiera

I felini per loro natura sono animali molto puliti, avrai notato quanto tempo passano a lavarsi.

In genere sono anche abbastanza riservati e abitudinari.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Per questo, di solito è molto facile insegnare al gatto l’uso della lettiera: impara in fretta e si abitua subito.

Ci sono però delle regole da seguire per evitare che micio sia portato a fare i suoi bisogni in altri punti della casa.

Le regole di base

Quando il gatto arriva a casa per la prima volta, mostragli la sua lettiera.

Quindi prendi delicatamente le sue zampine e portale a scavare la sabbietta. È un animale intelligente, capirà in un lampo.
La lettiera non dovrebbe stare in una zona di passaggio, bensì in un luogo tranquillo e lontano da occhi indiscreti. Il momento dei bisogni non deve essere fonte di stress, il gatto si deve sentire a suo agio.
Non deve essere nemmeno vicino alle ciotole del suo cibo. Come dicevamo, i gatti ci tengono molto alla pulizia e sono piuttosto schizzinosi.
D’altra parte, come biasimarli? Neanche noi piace quando al ristorante ci piazzano proprio davanti alla toilette.
Se in casa ci sono più gatti, dovranno avere una lettiera a testa. Almeno.

Come scegliere la lettiera e come mantenerla efficiente

La lettiera dovrà essere abbastanza grande da consentire al gatto di rigirarvisi dentro.

Deve essere sempre pulita: appena noti che ci sono deiezioni, rimuovile.
L’intero contenuto va cambiato regolarmente. La durata può dipendere dalla qualità della sabbia e dalla frequenza di utilizzo, ma all’incirca è di una settimana.

Quando si cambia la sabbia, anche il contenitore va lavato accuratamente e asciugato.
Questa manutenzione terrà sotto controllo i cattivi odori, per la felicità tua e del tuo micio.

È sempre bene leggere le istruzioni riportate sul sacco della sabbia, per controllare come va smaltita e quanto dovrebbe durare. Ne esistono infatti di molti tipi: agglomerante o non, biodegradabile, gettabile nel wc, oppure da smaltire nella raccolta indifferenziata.

Sicuramente il micio avrà delle preferenze personali, quindi almeno all’inizio bisognerà andare a tentativi.

E se nonostante tutto fa i bisogni fuori?

Hai messo in pratica tutti i consigli per insegnare al gatto l’uso della lettiera, ma la fa ancora fuori? Per risolvere il problema bisognerà individuare la causa.

Il primo caso è la marcatura del territorio: un istinto naturale che hanno soprattutto i maschi. In genere la sterilizzazione risolve il problema.
La marcatura si riduce se il gatto non sente minacciata la sua dominanza sul territorio. Tenere pulito aiuta, perché non sentirà odori estranei. Anche aggiungere altre lettiere può servire.

L’altra causa frequente è lo stress. Un trasloco, l’arrivo di un altro animale… i cambiamenti possono generare questo comportamento. Il micio deve sentirsi a casa, e sereno. Deve avere cibo, acqua, spazio, giochi, luoghi dove dormire e rifarsi le unghie. Possono aiutare i diffusori di feromoni.

Altri motivi possono essere una lettiera sporca, troppo odorosa, o scomoda, troppo polverosa o di cattiva qualità. Infine, il motivo potrebbe essere un’infezione delle vie urinarie. In casi sospetti rivolgiti al veterinario.

Approfondimento

Quando e perché dare erba gatta al nostro micio?

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.