Inizia la settimana delle quattro streghe

Con la scadenza di opzioni e future su quattro indici, si apre la settimana più impegnativa del mese e anche del trimestre. I prezzi di questi strumenti, nella giornata di venerdì saranno, dunque, da monitorare con molta attenzione. Insieme con altri “sorvegliati speciali”, che sono già nel mirino degli Esperti di Economia e Mercati di ProiezionidiBorsa.

Gli USA si preparano al cambio della guardia

Joe Biden si prepara all’ingresso alla Casa Bianca e a varare un pacchetto di stimoli economici che probabilmente deprimeranno il dollaro. Gli investitori sul mercato statunitense si preparano ad anticipare questo trend e il rialzo dell’inflazione che ne conseguirebbe.

Inoltre, in questi giorni, il biglietto verde subisce i contraccolpi del confronto tra sterlina ed euro, sul tema degli accordi mancati in tema di Brexit. Gli investitori abituali sui mercati americani stanno aspettando qualche segnale forte. Una miccia che accenda la ripresa.

Non basta il successo delle ultime IPO statunitensi. Inclusa Airbnb che nei prossimi giorni potrebbe diventare interessante da inserire in portafoglio.

Gli investitori istituzionali sembrano fermi alla finestra, hanno tanto risparmio da piazzare. BlackRock, però, ha già scelto i BTP italiani e questo non va letto come un bel segnale per la nostra economia. Gli avvoltoi si preparano al banchetto, mentre la nostra resurrezione economica sembra allontanarsi sempre di più.

Le materie prime in ebollizione

Inizia la settimana delle quattro streghe, intanto per il 2021 aumentano gli interrogativi sul futuro delle commodities. Questa settimana emergeranno segnali importanti per orientare i portafogli sulle materie prime. L’oro potrebbe continuare a salire e riportarsi nei prossimi sei mesi verso i 2.063 dollari l’oncia.

Il petrolio non si fa spaventare dall’avanzata della mobilità elettrica. E si prepara alla grande ripartenza dei consumi di idrocarburi nelle industrie manifatturiere. Il meeting OPEC di inizio dicembre ha deciso di aumentare la produzione. E ciò a seguito dei grandi preparativi in corso nel settore aereo. La quotazione del petrolio potrebbe tornare, dunque, verso 1,53 dollari al barile.

Inizia la settimana delle quattro streghe

Per quanto riguarda le commodities agricole, alcune stanno chiudendo l’anno con prezzi molto alti. Dovrebbero esserci nuovi aumenti nel 2021, soprattutto nel primo semestre. Soia, mais e grano dovrebbero beneficiare di una domanda crescente nel prossimo trimestre. Mentre caffè, cotone, cacao e zucchero potrebbero subire altre sedute sfavorevoli. E forse anche a che fare con il ciclone “Nina”. Che potrebbe influire pesantemente con la meteorologia mondiale.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te