Incredibile tutti possono ottenere un bonus del 90% di quanto pagato, anche in questa situazione dubbia e conviene cogliere l’occasione al volo

Tra le tante agevolazioni in vigore nel 2021 anche uno sconto del 90% sulle spese effettuate se si realizzano determinati interventi. A chiarire la possibilità di accedere a quest’agevolazione è l’Agenzia delle Entrate con la risposta n. 337 del 12 maggio 2021. Ed è incredibile tutti possono ottenere un bonus del 90% di quanto pagato, anche in questa situazione dubbia e conviene cogliere l’occasione al volo. Ma analizziamo nel dettaglio di cosa si tratta considerando gli ultimi importanti chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate.

Incredibile tutti possono ottenere un bonus del 90% di quanto pagato, anche in questa situazione dubbia e conviene cogliere l’occasione al volo

L’incredibile bonus accessibile da tutti è il bonus facciata 90%. L’Agenzia delle Entrate con gli ultimi chiarimenti ha eliminato un dubbio. Si tratta dell’eventualità di interventi effettuati su immobili parzialmente visibili da una strada privata. Quindi, non classificata come pubblica.

L’istante nella risposta dell’Agenzia delle Entrate è un condominio, che con assemblea condominiale ha approvato la realizzazione di lavori di manutenzione straordinaria. I lavori riguardano il recupero della facciata del fabbricato. Inoltre, il lato sud del fabbricato affaccia su una via accessibile a veicoli a persone, ma interna al residence.

Il dubbio riguarda se i condomini possono fruire del bonus facciate del 90% nel caso in questione e se la parte su strada interna è preclusa dal beneficio.

La risposta dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate nel caso esposto, si rifà al parere del MIBACT. Nella risposta si legge che la strada vicinale se ad uso pubblico deve essere considerata come una strada pubblica. Quindi, i lavori finalizzati al recupero edilizio dell’involucro possono beneficiare del bonus facciate del 90%. Inoltre, nei lavori ammessi alla detrazione sono considerati anche il rifacimento dei balconi, i fregi e gli ornamenti, i parapetti, eccetera. Invece, non sono detraibili gli abbellimenti delle facciate interne dei palazzi. In poche parole, la detrazione non è concessa alle superfici confinanti con cortili, chiostrine, spazi interni.

Consigliati per te