Incredibile quante persone non sanno che possono chiedere l’assegno di cura per il familiare con Legge 104 corrisposto ogni mese 

L’assegno per cura fa parte dei benefici che spettano alle persone che assistono i familiari con disabilità grave. Ed è incredibile quante persone non sanno che possono chiedere l’assegno di cura per il familiare con Legge 104 corrisposto ogni mese. Gli assegni di cura sono contributi erogati dall’Ambito Territoriale alle persone non autosufficienti che si trovano in una situazione di disabilità grave che necessitano di assistenza a domicilio. Ma vediamo come fare richiesta e cosa fare se è rifiutato.

Incredibile quante persone non sanno che possono richiedere l’assegno di cura per il familiare con Legge 104 corrisposto ogni mese

A determinare i criteri di erogazione dell’assegno di cure per disabili gravi e gravissimi e gli anziani, è la Regione di competenza. Inoltre, le Unità di Valutazione Integrata hanno effettuato una valutazione sul disabile o anziano redigendo un progetto sociosanitario con cure domiciliari.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

La domanda dell’assegno deve essere presentata dalla persona interessata o da un familiare ai Servizi Sociali dell’Ambito Territoriale. Di solito sono richiesti determinati requisiti, tra cui anche il valore ISEE del nucleo familiare

Poi, l’Ente dovrà effettuare opportuni controlli e valutare le modalità appropriate per erogare l’intervento di assistenza.

Inoltre, sempre in riferimento alle persone con disabilità ricordiamo di fare attenzione alle novità INPS perché si rischia la revoca o la sospensione dell’assegno invalidità o Legge 104 se si commette questo errore.

La sentenza

Nel caso di diniego dall’Azienda Sanitaria è possibile inoltrare ricorso. Una recente sentenza numero 403 del 12 febbraio 2021 del Tar di Salerno della Seconda Sezione.

I giudici dopo un’attenta analisi hanno accolto il ricorso di un genitore di un minore. I Giudici hanno intimato il Comune, l’ASL e l’Ambito territoriale di effettuare una valutazione multidimensionale a carico delle Unità di Valutazione integrata. Inoltre, di procedere con la predisposizione del progetto con la finalità di cure domiciliare e di erogare l’assegno di cura in favore del disabile assistito.

Consigliati per te