In tanti pensano sia cucina povera ma questa zuppa svuotafrigo è un’esplosione di gusto pronta in 20 minuti

Spesso capita di acquistare più prodotti di quelli che riusciamo a consumare. È così che il frigo si popola di avanzi di carote, mezze cipolle o fette di formaggio su un piattino. Quando vediamo questa scena aprendo lo sportello ci mettiamo le mani tra i capelli.

Come fare ad utilizzare gli avanzi per realizzare dei piatti gustosi è il vero dilemma. Magari possiamo usare un trucchetto per far tornare croccanti le carote quando sono molli e buone solo per il brodo. Ma per altri ingredienti questo metodo non è applicabile.

In tanti pensano sia cucina povera ma questa zuppa svuotafrigo è un’esplosione di gusto pronta in 20 minuti

Oggi però vedremo come un piatto con degli ingredienti poveri può diventare un piatto gourmet. La ricetta prevede l’utilizzo di pecorino ma si può preparare davvero con qualsiasi formaggio a pasta dura. Questi formaggi tra l’altro sono indicati per proteggersi dal freddo e aiutare il sistema immunitario.

Ingredienti per 4 persone:

  • 350 gr di pane raffermo;
  • 180 gr di pecorino grattugiato;
  • 130 gr di fette di pecorino;
  • 500 ml circa di brodo di carne;
  • 1 rametto di timo o dell’origano;
  • 1 noce di burro;
  • sale e pepe q.b.

Procedimento:

  • Se abbiamo il pezzo intero di pecorino tagliamolo a fette, altrimenti usiamo gli avanzi. Possiamo usare anche diversi tipi di pecorino, il contrasto darà sapore al piatto. Scaldiamo il brodo di carne che abbiamo preparato qualche giorno fa o prepariamolo velocemente.
  • Tagliamo il pane raffermo in fette di medio spessore e immergiamole nel brodo. Dopodiché disponiamole sul fondo di una pirofila rivestita di carta forno o imburrata.
  • Disponiamo sulle fette di pane le fette di pecorino e spolveriamo con quello grattugiato. Aggiungiamo solo un pizzico di sale e il pepe, questo perché il pecorino è già sapido di suo.
  • Continuiamo a creare gli strati di pane e pecorino e finiamo con una spolverata di pecorino grattugiato. Completiamo con una noce di burro, il timo o l’origano e versiamo il brodo nella pirofila. Usiamo uno stuzzicadenti per fare qualche buchetto così il pecorino si insaporirà meglio.
  • Inforniamo a 190° gradi per 20 minuti, magari finendo con 5 minuti in funzione grill per creare la crosticina. Serviamola appena sfornata e ancora calda e fragrante.

Quindi, anche se in tanti pensano sia cucina povera ma questa zuppa svuotafrigo è un’esplosione di gusto pronta in 20 minuti. Oltre che per questa ricetta possiamo riutilizzare il pane raffermo in tanti altri modi. Ad esempio per condire una pasta aglio e olio trasformandolo nel cosiddetto formaggio dei poveri.

Approfondimento

Veniva chiamato formaggio dei poveri ma in realtà è un’esplosione di gusto e croccantezza che non tutti conoscono

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te