In questo caso se il pranzo non è soddisfacente è giusto non pagare

Lo afferma anche la Corte di Cassazione con la recente ordinanza 3009 del 2021. Il ristoratore deve eseguire la propria prestazione in modo diligente con gli standard di qualità necessari anche in relazione al prezzo richiesto. Il riferimento è al banchetto di nozze e in questo caso se il pranzo non è soddisfacente è giusto non pagare. La coppia di sposi del caso in esame si è rifiutata di pagare il pranzo di nozze perché il servizio ricevuto non era soddisfacente. Ne era nata una causa arrivata fino in Cassazione.

A quali principi di diritto ci si può appellare

Il pranzo di nozze non è altro che un contratto tra ristoratore e coppia di sposi. Quindi anche questo rapporto è regolato da tutte le norme del codice civile in materia di contratti. Gli Esperti di ProiezionidiBorsa ricordano allora queste semplici regole base.

La possibilità di scelta spetta agli sposi

Prima di tutto chi non è soddisfatto del servizio ricevuto può scegliere tra pretendere per forza l’esecuzione della prestazione o il risarcimento del danno. Nel caso in cui si rimanga delusi dal ristorante è evidente che la prestazione del ristoratore ormai è stata eseguita anche se male. Non resta quindi che chiedere il risarcimento al quale gli sposi hanno pienamente diritto. La norma di riferimento è l’art. 1453 codice civile. Il ristorante non potrà replicare che il pranzo ormai è stato consumato. Gli sposi hanno la possibilità di contestarlo proprio perché sostengono che il tipo di servizio e la qualità del cibo non sono pari alle aspettative ed al prezzo concordato.

A cosa possono essere obbligati gli sposi

La legge cerca sempre un bilanciamento tra gli interessi delle parti contrapposte se è possibile trovare una soluzione equilibrata. Quindi non è detto che gli sposi possano pagare assolutamente zero. Dipende dalla valutazione che il giudice farà delle due prestazioni: quella di offrire un buon pranzo e quella di pagarne il prezzo.

Nel caso qui in esame gli sposi hanno avuto integralmente ragione e in effetti non hanno pagato assolutamente niente. Questo perché i giudici hanno ritenuto perfettamente dimostrato che il servizio del ristorante fosse stato del tutto inadeguato rispetto agli accordi presi.

La prova in giudizio

Per arrivare ad un risultato così definito occorrerà che gli sposi dimostrino in modo inequivocabile il totale disastro di fronte a cui si sono trovati. Saranno importanti anche le prove testimoniali, soprattutto sulla scarsa qualità del cibo che altrimenti non potrà essere dimostrata in altro modo.

Consigliati per te