In quest’isola italiana a 800 metri d’altezza c’è un meraviglioso santuario da scoprire

L’Italia è piena di posti meravigliosi e suggestivi, un misto tra cultura e natura. Ogni luogo ha un suo perché e una sua storia che aspetta solo di essere scoperto.

Ecco perché le vacanze, soprattutto quelle estive, possono essere l’occasione per conoscere nuovi paesaggi e territori. In un nostro precedente articolo noi della redazione di ProiezionidiBorsa, abbiamo descritto un luogo magico e sacro incastonato nella roccia in un ambiente fiabesco.

Nelle prossime righe vedremo come in quest’isola italiana a 800 metri d’altezza c’è un meraviglioso santuario da scoprire. Stiamo parlando del magico Santuario di Romitello situato a pochi chilometri dal paese di Borgetto, comune siciliano parte della città metropolitana di Palermo.

Per la precisione il santuario si trova a circa 5 km di distanza dal comune ad un’altezza di circa 800 metri dal livello del mare. È una delle zone più panoramiche di tutta la Sicilia piena di vegetazione tra cui cipressi, pini e querce.

La storia del Santuario di Romitello

Il nome del Santuario deriva da romitorio, cioè un luogo solitario adatto agli eremiti che vivono in preghiera e in meditazione. In dialetto è stato tradotto in Romiteddu e nei tempi più antichi il Santuario era definito “del romito”. Le sue origini risalgono al Quattrocento e sembra che fu edificata sul luogo in cui apparve a Giuliano Majali, ambasciatore e monaco benedettino, la Madonna a forma di pietà vicino ad un albero. Si narra che dipinse la sua immagine nel famoso quadro che ancora oggi si venera al Santuario. Questo famoso dipinto denominato “La Madonna del Romitello” raffigura proprio Gesù disceso dalla Croce sulle ginocchia della Madre.

In quest’isola italiana a 800 metri d’altezza c’è un meraviglioso santuario da scoprire

Per raggiungere il Santuario si deve percorrere l’autostrada Palermo-Mazzara, e uscire a Partinico seguendo le indicazioni verso Borgetto. Lungo la strada si possono individuare facilmente i cartelli per il Santuario che condurranno alla base della montagna su cui si trova.

Si dovranno percorrere circa 5 km di curve ma ne varrà la pena per lo spettacolo naturale che si potrà godere sia durante il tragitto sia una volta arrivati in cima.

Un utile suggerimento è di visitare il luogo durante il periodo primaverile perché il 10 maggio di ogni anno c’è il pellegrinaggio della Madonna del Romitello presso la chiesa madre di Borgetto.

Infine è un luogo consigliato per gli amanti del trekking proprio per la sua ricca vegetazione e per le passeggiate che si possono fare.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te