In questi casi la banca e le Poste devono restituire le spese del finanziamento

ProiezionidiBorsa, da sempre attenta alla tutela dei propri Lettori, risponde al seguente quesito. Cosa accade nel caso di estinzione anticipata di un finanziamento o prestito, alle commissioni bancarie, finanziarie e accessorie non godute? In questi casi la banca, le Poste, devono restituire le spese di istruttoria non godute. Nell’articolo “Cosa fare per sbloccare i soldi del defunto se la banca chiede spese di successione”, l’ABF si è pronunciato a favore del cliente. In particolare, investito della questione, si è pronunciato per il rimborso a favore del cliente delle spese imposte dalla banca. Per rispondere al quesito di cui sopra, prendiamo spunto da un caso concreto, per giungere alla soluzione.

In questi casi la banca e le Poste devono restituire le spese del finanziamento. Il caso giudicato

Un cliente aveva rimborsato anticipatamente il prestito acceso presso la propria banca, pertanto chiedeva il rimborso delle commissioni applicate in sede di stipula del finanziamento. Tale possibilità è riconosciuta dall’art. 125 sexies del TUB, in virtù del quale, il cliente può chiedere il rimborso anticipato del finanziamento acceso.

La banca si difendeva, asserendo che si trattava di costi fissi imputabili alla rete commerciale, non legati all’ammortamento del finanziamento. Il cliente si rivolgeva all’ABF per ottenere il rimborso di quella parte di spese non godute, in relazione alla durata residua del prestito. Secondo l’ABF, la banca deve rimborsare la quota delle commissioni non godute, a seguito dell’estinzione anticipata del finanziamento.

Soluzione adottata a tutela del cliente

Secondo l’ABF, la banca nella formulazione dei contratti deve fare una differenziazione chiara tra le spese. Ovvero, oneri e costi fissi, imputabili alla fase di trattazione e formazione del contratto (up front) da quelli che maturano durante il rapporto (recurring). In mancanza di una chiara ripartizione tra le spese, queste si intenderanno come oneri e costi che maturano durante il contratto.

Pertanto in mancanza di questa specificazione, la banca dovrà rimborsare sia i costi up front che i costi up curring. In questi casi la banca, le poste devono restituire le spese del finanziamento. Infatti tale principio si applica a qualunque intermediario, perciò tanto vale per le banche, tanto per le poste. Occhio pertanto ai contratti!

Consigliati per te