In quali casi si può richiedere l’aspettativa dal lavoro senza perdere soldi sullo stipendio

Insieme agli Esperti del nostro Team valuteremo in quali casi si può richiedere l’aspettativa dal lavoro senza perdere soldi sullo stipendio. Quel che più si teme sono, infatti, gli eventuali tagli sulla retribuzione mensile. Ciò perché non sempre e non tutti i lavoratori possono permettersi di sospendere la propria attività professionale e insieme non percepire lo stipendio. Ecco perché torna utile capire in quali casi si può richiedere l’aspettativa dal lavoro senza perdere soldi sullo stipendio. E soprattutto occorre raccogliere informazioni su quanto lunghi possono essere i periodi di aspettativa cui un lavoratore ha diritto e quali la retribuzione spettante.

In un precedente articolo, abbiamo individuato alcune categorie di lavoratori che maturano il diritto a permessi lavorativi con retribuzione. A tal proposito, rimandiamo chi desidera maggiori informazioni all’articolo “A chi spettano 2 anni di congedo retribuito della Legge 104 per assistere un familiare invalido?”.

I lavoratori dipendenti pubblici o privati possono infatti godere di un periodo di sospensione dell’attività professionale con o senza retribuzione. Analizziamo pertanto in quali casi si può richiedere l’aspettativa dal lavoro senza perdere soldi sullo stipendio. Ricordiamo anche che, benché non sempre l’aspettativa conferisca il diritto alla percezione del salario, garantisce al richiedente la possibilità di conservare l’occupazione lavorativa. Ne consegue che conserva il posto di lavoro anche il dipendente che per gravi motivi si astiene dallo svolgimento delle mansioni professionali per qualche tempo. Ovviamente dovrà opportunamente documentare le motivazioni che lo inducono a formulare richiesta di congedo lavorativo.

In quali casi si può richiedere l’aspettativa dal lavoro senza perdere soldi sullo stipendio?

L’aspettativa senza penalizzazioni sulla retribuzione mensile spetta anzitutto a chi assiste un familiare con grave infermità fisica e/o psichica. Nel testo del Decreto legislativo n. 151/2001 sono presenti le disposizioni relative ai permessi lavorativi per i genitori di minori con handicap. Oltre al congedo straordinario che l’INPS assicura per la patologia invalidante del figlio esistono altre forme di tutela per chi ha necessità di assentarsi? In quali casi si può richiedere l’aspettativa dal lavoro senza perdere soldi sullo stipendio?

Ad esempio, presenta una durata massima di 3 mesi l’astensione dal lavoro con retribuzione cui ha diritto la lavoratrice che subisce violenza. Per ottenere il congedo trimestrale e non subire tagli sullo stipendio la donna deve esibire certificazione relativa all’inserimento in percorsi di protezione. Occorre presentare la richiesta di aspettativa all’INPS e documentare la frequentazione di centri antiviolenza o di programmi a cura dei servizi sociali del Comune di residenza. L’aspettativa retribuita spetta anche a chi svolge attività di volontariato presso un’associazione che possa vantare regolare registrazione all’Agenzia di protezione civile.

L’arco di tempo massimo per il quale il lavoratore può chiedere di sospendere l’impiego è pari a 180 giorni su base annuale. Esiste inoltre la possibilità di prendere parte a percorsi di formazione secondo quanto disciplina il Contratto collettivo nazionale del lavoro. Ed infine hanno diritto a 30 giorni all’anno di congedo i lavoratori cui l’INPS riconosce un percentuale di invalidità pari o superiore al 50%.

Consigliati per te