In primavera il gatto può manifestare un serio problema che un padrone attento può prevenire in questo modo

Con i primi caldi un gatto può manifestare problemi di salute legati al cambio di stagione. Il calo delle difese immunitarie, tipico di questo periodo dell’anno, espone l’animale ad attacchi di virus e batteri che possono diventare pericolosi. Attenzione quindi, perché in primavera il gatto può manifestare un serio problema che un padrone attento può prevenire in questo modo. Ecco come un padrone può proteggere il suo gatto.

Una dei rischi che corre un gatto è il calo delle difese immunitarie. Fenomeno che accade con maggiore probabilità all’arrivo della primavera. I primi caldi possono causare nell’animale un indebolimento dell’organismo. La sua capacità di protezione verso batteri e virus si abbassa e questi possono attaccare il suo organismo con maggiore virulenza. Il pericolo diventa maggiore quando il gatto ha una certa età. Con l’avanzare degli anni il sistema immunitario del micio tende ad indebolirsi per sua natura e calano le sue energie. Un gatto anziano con l’arrivo della primavera è più vulnerabile alle malattie che in altri periodi dell’anno. Un padrone attento dovrebbe agire facendo prevenzione. Ecco a cosa fare attenzione per capire se il gatto ha qualche problema di salute.

In primavera il gatto può manifestare un serio problema che un padrone attento può prevenire in questo modo

Ci si accorge che il gatto ha qualche problema osservando il suo comportamento e facendo attenzione ad eventuali cambiamenti delle sue abitudini. Il mangiare è l’abitudine per eccellenza. L’inappetenza è un segnale che qualcosa non va, specialmente se perdura per più giorni. Ma vi possono essere anche altri segnali indicatori di abbassamento delle difese immunitarie, come per esempio una certa apatia. La stanchezza è un altro segnale indicativo. Se si nota che dorme molto, che si muove poco, rispetto alle normai abitudini, allora qualcosa non va.
Cosa fare per proteggere il gatto?

Come intervenire per prevenire l’abbassamento delle difese immunitarie

La prima cosa da fare è intervenire nell’alimentazione. Le funzionalità intestinali sono importantissime in un gatto. Se queste sono perfettamente efficienti, le sue capacità di difesa verso attacchi di virus e batteri saranno al massimo. Quindi una dieta alimentare sana ed efficiente è la prima regola per tenere lontano il gatto dalle malattie.

In una corretta alimentazione non possono mancare le crocchette a base di ingredienti naturale, ricche di vitamine e sali minerali. Sono altrettanti importanti gli integratori. I prebiotici possono rafforzare le capacità di difesa dell’intestino intervenendo sulla flora intestinale. Anche gli antiossidanti giocano un ruolo molto importante di protezione, in particolare la vitamina E. Infine nella dieta non può mancare il lievito di birra, importante fonte di vitamine e proteine. Aiuta a mantenere il pelo bello e le unghie sane e forti, parte del corpo importantissima per un gatto.

Approfondimento

Chi ha un cane dovrebbe leggere questo articolo.

Consigliati per te