In pochissimi conoscono questa funzione nascosta di WhatsApp molto utile per chi manda i messaggi vocali

Il 2020, causa i continui lockdown finalizzati al contenimento dell’emergenza pandemica Covid 19, è stato l’anno che ha registrato un aumento delle ore passate al telefono. Ciascuno di noi, infatti, passa in media, ogni giorno, circa 4 ore e mezzo al cellulare: un aumento, rispetto all’anno precedente, del 20%. Un’abitudine, che oggi è diventata un vero e proprio stile di vita, che non conosce confini, diffusa dall’oriente all’occidente, dal nord al sud del pianeta. E che può procurare anche diversi problemi come approfondito in questo precedente articolo.

In contemporanea si è registrato un aumento dell’uso di app, il motivo principale per cui si acquistano smartphone. Esistono diversi tipi di app (APP = applicazioni mobile collegate a un browser): social, messaggistica, gaming, ritocco foto e molte, molte altre. Alcune sono gratuite, altre a pagamento.

Quali sono le app più scaricate al mondo?

Nel 2020, lo studio di AppAnnie, che offre una panoramica a livello mondiale, ha dimostrato che le applicazioni più utilizzate nelle varie nazioni del modo sono tre. WhatsApp, Facebook e Messenger: sono queste le app che hanno registrato più download e l’Italia è perfettamente in linea con questi dati.

L’applicazione di messaggistica istantanea: WhatsApp

WhatsApp, la regina dei download nel mondo, è un’applicazione molto amata per essere immediata, intuitiva e funzionale. È facilmente scaricabile da qualsiasi sistema operativo (Android, iOS e Windows Phone). Attraverso WhatsApp è possibile inviare, via Internet identificandosi con il proprio numero di cellulare messaggi, foto, video, documenti e registrazione vocali. E proprio quest’ultimo aspetto è quello che gli esperti di ProiezionidiBorsa vogliono approfondire in questo articolo.

In pochissimi conoscono questa funzione nascosta di WhatsApp molto utile per chi manda i messaggi vocali

Le registrazioni vocali stanno sostituendo sempre più l’invio di messaggi scritti. Una funzione molto comoda perché permette di inviare messaggi molto lunghi e complessi, anche mentre si fa altro (ad esempio camminare). Ma uno dei problemi più antipatici dei vocali è dover tenere premuto il tasto con l’icona del microfono per tutta la durata della registrazione. In pochissimi conoscono questa funzione nascosta di WhatsApp molto utile per chi manda i messaggi vocali, che risolve il problema con un semplice gesto. Tenendo premuta l’icona del microfono, infatti, apparirà l’icona di lucchetto: basterà fare un swipe, lasciare il dito e registrare il messaggio vocale. In questo modo la funzione sarà bloccata e si potrà registrare il vocale senza tenere continuamente premuto il tasto. Terminata la registrazione basterà schiacciare il tasto invia e il vocale verrà spedito a destinazione!

Consigliati per te