In pochi sanno come pulire correttamente la scopa a vapore senza danneggiarla

Molti di noi per pulire casa acquistano elettrodomestici finalizzati a rendere questa attività il più semplice e veloce possibile. Pensiamo all’aspirapolvere, alla scopa elettrica, al robot lavapavimenti, al lavavetri e tanto altro. Questi sono solo alcuni degli elettrodomestici che ci aiutano quotidianamente e che ci permettono di faticare meno. Uno in particolare è indicato per pulire ogni tipo di pavimento e non solo. Ci stiamo riferendo alla scopa a vapore.

In questo articolo indichiamo come pulirla correttamente . Seguire queste indicazioni ci permetterà di avere l’elettrodomestico sempre come nuovo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

In pochi sanno come pulire correttamente la scopa a vapore senza danneggiarla

Chi ha una scopa a vapore sa bene che questo strumento è molto utile e facile da utilizzare. Pulisce a fondo tutte le superfici senza l’aggiunta di detersivi che contengono sostanze chimiche. Grazie al solo utilizzo dell’acqua e del vapore prodotto è possibile avere una casa igienizzata e pulita.

Ma oltre alla pulizia della casa dobbiamo sempre ricordarci di pulire anche gli elettrodomestici che utilizziamo. Questa abitudine se svolta periodicamente ci permetterà di mantenere l’elettrodomestico sempre efficiente.

Ecco i passaggi da seguire per pulire la scopa elettrica

Ricordiamo sempre che la prima cosa che si deve fare prima di pulire qualsiasi elettrodomestico è  staccare la spina. La scopa elettrica dev’essere fredda per procedere con la pulizia di ogni sua parte. Per pulirla consigliamo di utilizzare acqua distillata, bicarbonato di sodio, aceto di mele e qualche panno morbido. Questo è tutto l’occorrente che ci servirà per questa operazione.

Il primo consiglio da tenere sempre a mente per evitare muffe e cattivi odori è quello di svuotare il serbatoio dell’acqua dopo ogni utilizzo. Per pulire il serbatoio immergiamo il panno nel composto di bicarbonato, aceto di mele e acqua distillata. Lo strizziamo per bene e lo passiamo all’interno e all’esterno del serbatoio. Sempre con lo stesso panno o con uno pulito possiamo pulire tutta la scopa a vapore, una volta fatta questa operazione lo rimontiamo.

Ricordiamo che l’acqua va versata nel serbatoio soltanto quando siamo certi di utilizzare la scopa. Meglio se scegliere quella distillata, così da evitare la formazione di calcare che potrebbe danneggiarne il funzionamento. Per risparmiare consigliamo, inoltre, di lavare i panni di pulizia abbinati alla scopa elettrica. Stacchiamoli dal fondo della scopa e laviamoli in acqua calda e bicarbonato. Trascorsa circa mezz’ora, sciacquiamoli sotto acqua corrente e stendiamoli al sole. I panni si possono lavare anche in lavatrice ma è sconsigliato l’uso della candeggina, che potrebbe rovinarli.

Una volta asciutti possiamo rimettere i panni, e una volta pulita e rimontata possiamo conservare la nostra scopa elettrica in un luogo fresco e asciutto. In pochi sanno come pulire correttamente la scopa a vapore senza danneggiarla.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te