In pochi sanno che questo comune frutto favorisce l’insorgenza di carie

Ci sono tante cose belle da fare durante una giornata di sole. Tra queste però non compare una visita al dentista. Certo, con la crisi del coronavirus forse non ce lo ricordiamo più ma il dentista è quel dottore che usava la mascherina chirurgica prima di tutti. Molti del “con fattura sono 100, senza 80”, studio con lettino pieno di strumenti e “non farà male, darà solo fastidio”.

La salute dei denti è fondamentale

Ecco, i dentisti forse non ci mancano più di tanto, ma la salute dei nostri denti è fondamentale. Va infatti tutelata, e tutti noi abbiamo ormai imparato la corretta pulizia dei denti. C’è però un alimento comune che, facendo benissimo per altre cose, può però essere nocivo per il nostro sorriso. Infatti, in pochi sanno che questo comune frutto favorisce l’insorgenza di carie.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Cibi cosiddetti cariogeni

In linea di massima, il nostro nemico numero uno per le carie è lo zucchero. Quindi, bevande gassate, marmellate e dolciumi vari sono una vera piaga per i nostri denti. Purtroppo, abbiamo imparato anche un’altra triste verità. Infatti, anche la pasta e il pane, se consumati eccessivamente, o se non sono seguiti da una corretta pulizia, sono tra le cause delle detestate carie.

Purtroppo, la lista degli alimenti cariogeni, ovvero che sono la causa delle carie, non finisce qui.

Il punto è proprio questo: gli agrumi sono altri alimenti cariogeni. Specialmente acidi e zuccherini, sono perfetti per le carie. Pensiamo, ad esempio, alle arance.

La mattina, una buonissima abitudine è proprio quella di consumare una bella spremuta d’arancia. Perfetta per le vitamine e per tenerci in forma, è però sconsigliata se non è seguita da una pulizia profonda dei denti. Le arance possono spingerci ad andare ad incontrare nuovamente il dentista! In pochi sanno che questo comune frutto favorisce l’insorgenza di carie.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te