In pochi lo conoscono ma questo paesino incastonato nel cuore della Romagna è il vero paradiso delle spezie e delle erbe aromatiche

Le spezie e le erbe aromatiche sono uno dei segreti della nostra cucina. Le utilizziamo come condimenti alternative ai classici sale, olio e pepe e hanno un ruolo importante anche per la salute. Quasi nessuno, però, sa che il vivaio più importante e ricco d’Europa per queste piante si trova in Italia. E più precisamente a Casola Valsenio, in provincia di Ravenna. In pochi lo conoscono ma questo paesino incastonato nel cuore della Romagna è il vero paradiso delle spezie e delle erbe aromatiche.

Casola Valsenio e il suo vivaio

Casola Valsenio sembra uscito da una cartolina. Conta circa tremila abitanti e sorge in mezzo alla natura incontaminata. Ma ciò che lo ha reso unico è il suo vivaio, il famosissimo Giardino delle Erbe. 

Se decidiamo di visitarlo ci troveremo davanti a una distesa di 4 ettari che ospita circa 450 specie diverse di erbe aromatiche e spezie. Tutti prodotti che potremo tranquillamente acquistare per dare una marcia in più alle nostre ricette.

Il vivaio più grande e ricco d’Europa. Basti pensare che ogni anno decine e decine di studenti e ricercatori internazionali lo scelgono per i propri studi di botanica.

Raggiungerlo è molto semplice. Ci basterà seguire l’autostrada A14 fino all’uscita di Imola, proseguire per Castelbolognese e poi imboccare la strada provinciale che va verso Prugno e Fontanafelice.

In pochi lo conoscono ma questo paesino incastonato nel cuore della Romagna è il vero paradiso delle spezie e delle erbe aromatiche: cosa vedere nei dintorni di Casola Valsenio

Il vivaio non è l’unico punto di interesse di Casola Valsenio. Il paese ospita la Villa il Cardello, vecchia residenza del noto poeta Alfredo Oriani, oggi trasformata in museo.

Da non perdere anche la Rocca medievale di Monte Battaglia. È stata costruita nel dodicesimo secolo e nella sua lunga storia è stata teatro di famose battaglie. Tra le più note quella che vide contrapposti Goti e Bizantini nel sesto secolo e quella, molto più recente, tra partigiani e tedeschi del 1944. 

Una battaglia che è valsa a Casola Valsenio la Croce di guerra al valor militare.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te