In pochi conoscono la pericolosità di questo frutto esotico per il nostro cane

Chi tra di noi possiede un cane, lo sa: è uno di famiglia. Ne conosciamo i lati del carattere, le preferenze, i timori. Conosciamo il significato del suo scodinzolio e il tono del suo abbaiare. Allo stesso modo, siamo sicuri lui conosca i nostri segreti e le nostre idiosincrasie. Condividiamo con lui i pasti, le corse, le passeggiate, i divani. Tanto è l’affetto che a volte dimentichiamo non sia un essere umano. A volte non pensiamo che quel che piace a noi, delizioso e pieno di gusto, potrebbe essere dannoso per lui. In pochi conoscono la pericolosità di questo frutto esotico per il nostro cane.

Alimenti non adatti ai cani

Per gli amanti dei cani è fondamentale conoscere i cibi che possano essere dannosi per i propri amici a 4 zampe. Cioccolato e uva per esempio sono nocivi per i cani e bisogna evitarli nel modo più assoluto. In generale, la digestione e l’assorbimento del cibo sono abbastanza simili in cani, gatti e essere umani. Tuttavia, gli enzimi possono essere diversi e non sempre consentono la trasformazione del cibo in materiale non tossico. Altri alimenti possono causare soffocamento e ostruzioni del sistema digerente canino.

In pochi conoscono la pericolosità di questo frutto esotico per il nostro cane

Tra i frutti che potrebbero dare problemi al nostro cane, bisogna segnalare anche l’ananas. In generale, l’ananas NON è tossico per i cani, se mangiato in quantità modica. Anzi, in qualche misura, può fare bene al nostro amico perché contiene numerose sostanze nutrienti. Per esempio, è ricco di fibre, magnesio, acido folico e vitamine C e B-6. Contiene però anche sostanze che possono indurre allergia nei cani. In uno studio recente (Lee KW et al, Vet Dermatolog 2020) per esempio, si fa riferimento alla bromelina come agente allergico per i cani. La bromelina è contenuta nell’ananas. Inoltre, le parti dell’ananas (come la buccia e il gambo) potrebbero causare un’ostruzione gastrointestinale in cani di piccole dimensioni.

È importante evitare di sperimentare con il cibo con i nostri amici animali. In caso di dubbi si contatti il veterinario di fiducia.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te