In pochi conoscono i motivi da non sottovalutare per cui fischiano le orecchie

C’è un motivo se ogni tanto fischiano le orecchie, oppure se la cosa è persistente nel tempo? La risposta è sì, ma in pochi ne conoscono i motivi. Possono fischiare le orecchie quando si alza il volume della voce in una discussione. Oppure in discoteca quando la musica diventa troppo alta, o ancora, alla fine di un concerto. In pochi, però, conoscono i motivi assolutamente da non sottovalutare, per cui fischiano le orecchie. Potrebbe trattarsi di un fatto passeggero, oppure di qualcosa di più grave. Molto spesso con “fischio alle orecchie” si intende acufene, che alcuni medici indicano come malattia ed alcuni no. I trattamenti per l’acufene vanno a desensibilizzare l’orecchio, cosicché non crei fastidio quando sente suoni di una certa frequenza.

Capiamo perché fischiano le orecchie

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Quando il fischio non è prodotto da fattori esterni, come suoni molto forti, bisogna capire il motivo per cui si crea. A volte potrebbe bastare un’ostruzione di cerume per creare un fischio, altre volte no. A causa dello stress, infatti, molte volte i nostri muscoli si irrigidiscono. Ci vengono problemi ai muscoli delle spalle, della schiena, del collo. Si possono creare problemi di cervicali o di nervi. E allo stesso modo si tendono i muscoli interni dell’orecchio. Può succedere che questi muscoli si contraggono per spasmi che non sono volontari, ma causati dallo stress, creando disagio.

In pochi conoscono i motivi da non sottovalutare per cui fischiano le orecchie

Ci sono casi in cui il fischio non è causato da fattori esterni, né da tensioni muscolari. In questi casi è meglio farsi vedere da un dottore, ecco spiegato il perché.

Certe malattie possono causare un’alterazione della pressione dei liquidi che si trovano nella parte più interna dell’orecchio. Questi causano ronzii, fruscii e fischi. Potrebbe trattarsi di problemi al nervo acustico o a tutto l’apparato uditivo. Nei casi più gravi potrebbero essere ricondotte a patologie circolatorie come ipertensione ed arteriosclerosi.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te