In pochi ci fanno attenzione ma sono questi i comportamenti scorretti che causano problemi ai cani in estate

In estate, ogni persona che possiede un animale domestico dovrebbe prestare attenzione al alcune azioni che compie. Anche gli animali, come del resto gli esseri umani, soffrono il caldo e sarebbe necessario intraprendere delle buone abitudini per la salute dei nostri amici a quattro zampe.

Una di questa, la più ovvia, è quella di non lasciarli mai senza acqua a disposizione. Una disattenzione del genere potrebbe provocare uno stato di disidratazione e quindi problemi alla loro salute.

Gli animali non hanno la possibilità di proteggersi da soli dal caldo infernale e quindi è compito nostro assicurare loro un ambiente fresco e al riparo dal sole.

Altro elemento da considerare è quello di limitare al massimo l’attività fisica del cane, quindi andare a eliminare corse e lunghe passeggiate.

In estate le temperature elevate richiedono dei cambiamenti che siamo costretti a intraprendere per garantire il meglio ai nostri animali domestici.

In pochi ci fanno attenzione ma sono questi i comportamenti scorretti che causano problemi ai cani in estate

Capita molto spesso in estate di non riflettere su alcuni comportamenti routinari che potrebbero dare fastidio al nostro cane. Ad esempio, a proposito delle passeggiate giornaliere, tendenzialmente i padroni continuano a eseguirle sempre agli stessi orari.

In pochi ci fanno attenzione ma sono questi i comportamenti scorretti che causano problemi ai cani in estate. Bisogna ricordare che le passeggiate nelle ore più calde sono deleterie per il nostro amico a quattro zampe. Se siamo abituati a portare fuori il cane alle 14, l’asfalto in estate sarà bollente e quindi potrebbe andare ad ustionare i polpastrelli del cane.

Inoltre i cani soffrono l’esposizione diretta ai raggi solari in misura maggiore rispetto all’uomo sotto molti punti di vista. Per citarne alcuni, la cute del nostro animale è più soggetta ad ustioni e scottature e facilmente possono verificarsi eritemi sul naso o sul dorso. Altro punto debole sono gli occhi in quanto sono molto sensibili alla luce solare.

Se siamo impossibilitati a modificare il nostro stile di vita ovviamente non è necessario eliminare del tutto la consueta passeggiatina. Se continuiamo a far passeggiare il cane nelle ore di punta basterà accorciare la nostra uscita e limitarla ai soli bisogni. Dopodiché bisognerà rientrare subito in casa per la nostra salute e per quella del nostro animale.

Consigliati per te