In periodo Covid nuove istruzioni per gestire la spazzatura in condominio

L’emergenza sanitaria non è ancora terminata e i momenti di contagio possono essere purtroppo i più svariati. I dati relativi alla permanenza in vita del virus sulle superfici solide ci fanno capire che occorre maneggiare con attenzione ogni oggetto o prodotto. Toccare i sacchetti o i cassonetti condominiali può essere veicolo di contagio.

Così l’Istituto Superiore di Sanità, in periodo Covid, ha dato nuove istruzioni anche sul modo di gestire la spazzatura in condominio.

La situazione più semplice è quella in cui in condominio non c’è nessun soggetto contagiato dal coronavirus. In questo caso valgono le regole di sempre.

L’unica raccomandazione ulteriore consiste nel gettare nella raccolta differenziata le mascherine ed i guanti. Ovviamente chiudendo bene i sacchetti.

La situazione si complica se nel condominio sono presenti soggetti contagiati dal virus o semplicemente in quarantena per possibile contagio. La situazione è ovviamente nota al condominio e all’amministratore. La società di raccolta dei rifiuti è preoccupata per la salute dei propri dipendenti che attuano la raccolta.

In periodo Covid nuove istruzioni per gestire la spazzatura in condominio

Ad oggi non si sa ancora con certezza quanto il virus possa sopravvivere sopra i sacchetti della spazzatura toccati da un contagiato o sul coperchio dei cassonetti. Per questo l’ISS ha dovuto equiparare quei rifiuti urbani a rifiuti speciali. Essi devono, quindi, essere smaltiti con modalità e precauzioni particolari. I soggetti contagiati o in quarantena preventiva non devono differenziare i rifiuti di casa loro. Devono trattarli tutti come rifiuti indifferenziati.

Devono, quindi inserirli, tutti insieme, in due o tre sacchetti uno dentro l’altro per evitare che la rottura del sacchetto possa causare spargimento dei rifiuti. Poi quei sacchetti andranno inseriti nel cassonetto dei rifiuti indifferenziati. Nel momento in cui butta il sacchetto dei rifiuti nel cassonetto dell’indifferenziato il soggetto contagiato dovrà indossare guanti monouso. Questo per non contagiare l’esterno  del sacchetto che poi l’operatore ecologico dovrà raccogliere.

Il soggetto contagiato dovrà poi portare i guanti monouso con cui ha toccato il sacchetto in casa per non lasciarli sfusi nel cassonetto dell’indifferenziato.

L’ideale sarebbe che il condominio adotti cassonetti con apertura a pedale. Se ormai sono stai acquistati cassonetti con apertura manuale ricordarsi sempre di toccarli con i guanti o con fazzoletti da smaltire poi correttamente.

 

Consigliati per te