In pericolo il trend rialzista settimanale e non solo dei mercati azionari

Ieri sera ci chiedevamo: minimo settimanale segnato per i mercati azionari oppure si torna verso il basso? Nel weekend, quando abbiamo definito la nostra previsione e strategia settimanale, abbiamo rimarcato l’importanza degli eventi che si sarebbero verificati fra il 22 ed il 23 marzo.

Oggi, dopo la giornata di contrattazione che si è formata quasi tutta al ribasso, incominciamo a verificare l’ipotesi che in corso ci sia un’automodifica dello scenario e che sia in pericolo il trend rialzista settimanale e non solo dei mercati azionari.

Procediamo per gradi.

Cosa attendevamo  per questa settimana?

Debolezza/fase laterale ribassista fino a martedì e poi inizio di nuovi rialzi. In sostanza, fra lunedì  e martedì doveva formarsi uno swing rialzista. Ad ora, il pattern non si è formato, e quindi, la possibilità di nuove discese diventa molto alta.

La nostra mappa previsionale per la settimana del 22/26 marzo

blank

Inizia un ribasso? Domani la conferma o meno di questa ipotesi.

Alle ore 20:08 del 23 marzo abbiamo letto i seguenti prezzi:

Dax Future

14.640

Eurostoxx Future 

3.756

Ftse Mib Future

23.780

S&P 500 Index

3.920.

Le probabilità sono al rialzo ancora per qualche settimana

In rosso la nostra previsione annuale sull’indice azionario mondiale su scala settimanale per il 2021.

In blu il grafico dei mercati americani fino al 19 marzo

 

blank

In pericolo il trend rialzista settimanale e non solo dei mercati azionari

Ecco la mappa operativa per la giornata di mercoledì:

Dax Future

Tendenza ancora rialzista. Variazione della tendenza con la chiusura giornaliera del 24 marzo inferiore a 14.574. Ribassi duraturi, solo con la chiusura del 26 marzo inferiore ai 14.420.

Eurostoxx Future

Tendenza ancora rialzista. Variazione della tendenza con la chiusura giornaliera del 24 marzo inferiore a 3.756. Ribassi duraturi, solo con la chiusura del 26 marzo inferiore ai 3.757.

Ftse Mib Future

Tendenza ancora rialzista. Variazione della tendenza con la chiusura giornaliera del 24 marzo inferiore a 23.650. Ribassi duraturi, solo con la chiusura del 26 marzo inferiore ai 23.675.

S&P 500 Index

Tendenza ancora rialzista.  Variazione della tendenza con la chiusura giornaliera del 24 marzo inferiore a 3.886. Ribassi duraturi, solo con la chiusura del 26 marzo inferiore ai 3.886.

Domani è decisivo: si riparte  al rialzo oppure potrebbe iniziare anche una severa correzione. Riteniamo che già dalle prime ore di contrattazione si capiranno le reali intenzioni dei mercati. Tutto dipenderà se esse si svolgeranno o meno sopra/sotto i livelli indicati.

Si procederà per step

Consigliati per te