In Borsa soffiano venti di rialzo e a Piazza Affari botto del 15% per un titolo in corsa da giorni

Oggi le Borse hanno ripreso la strada rialzista dopo la seduta debole di ieri. Nella seconda giornata della settimana sono saliti tutti i principali listini mondiali. Alcuni dati macroeconomici, valutati positivamente dal mercato, hanno sostenuto le Borse. Anche Piazza Affari ha ripreso il cammino rialzista interrotto ieri, grazie soprattutto agli acquisti su alcuni titoli particolarmente premiati dal mercato.

Sui mercati migliora il sentiment grazie ad alcuni dati macroeconomici

La giornata era cominciata in modo incerto, nonostante la chiusura in forte rialzo della Borsa di Hong Kong. L’indice azionario asiatico è salito grazie agli acquisti sui titoli big tech, in deciso recupero dopo le flessioni delle scorse settimane. Ma le stime di crescita dell’economia cinese per quest’anno, ridotte al 4,2% contro un 4,9% precedente, hanno comunque frenato in avvio le Borse europee.

La stima del PIL del primo trimestre 2022 in Europa ha riportato un po’ di ottimismo sui mercati. Secondo Eurostat, nei primi tre mesi dell’anno il prodotto interno lordo nell’area euro è cresciuto dello 0,3%, e dello 0,4% nell’Unione Europea. Nell’ultimo trimestre dell’anno il PIL era cresciuto sempre dello 0 3% nell’area euro, ma dello 0,5% nella UE. A questi dati si sono aggiunti nel primo pomeriggio quelli provenienti da oltreoceano. Negli Stati Uniti, nel mese di aprile, le vendite al dettaglio sono cresciute dello 0,9%, in linea con le attese. Inoltre, il dato delle vendite al dettaglio in marzo è stato rivisto al rialzo. Sempre negli Stati Uniti, la produzione industriale ad aprile è salita dell’1%, contro lo 0,9% di marzo e lo 0,5% delle attese degli analisti.

In Borsa soffiano venti di rialzo e a Piazza Affari botto del 15% per un titolo in corsa da giorni

Questi dati hanno sostenuto le Borse europee e hanno spinto in avvio la Borsa americana. Il Nasdaq dopo un’ora di scambi stava guadagnando il 2%. Così in Europa, al termine della seduta, l’indice Euro Stoxx 50 ha chiuso con un rialzo superiore all’1,5%, stesso incremento per la Borsa tedesca. La Borsa di Parigi ha chiuso con un rialzo di poco superiore all’1,3%, mentre Londra ha guadagnato lo 0,7%. Un risultato un po’ a sorpresa, perché in mattinata è arrivato il dato positivo sulla disoccupazione in Gran Bretagna, calata rispetto al precedente dato.

Piazza Affari ha terminato la seduta con un guadagno dell’1,1%. L’indice Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB) ha chiuso a 24.301 punti, ma durante la giornata i prezzi si sono spinti a ridosso dell’importante livello di 24.500 punti. Gli investitori hanno acquistato in modo diffuso molti dei titoli a maggiore capitalizzazione. Le prime 10 blue chips per performance giornaliera sono salite di oltre il 2%. Nexi, Iveco, Unipol sono stati i migliori titoli. Una buona trimestrale della società della galassia Agnelli ha favorito gli acquisti sul titolo, che ha chiuso con un rialzo del 3,2%. Unipol ha guadagnato il 3,3%, in rimbalzo dopo il crollo della seduta di venerdì.

Tornano a correre anche i titoli bancari, con Nexi che ha guadagnato il 4,1%, Banco BPM salita del 3,0% e BPER Banca del 2,3%. In Borsa soffiano venti di rialzo e molti titoli viaggiano col vento in poppa. Oggi Algowatt ha guadagnato un altro 15% e Saras è salita del 5,3%. Il titolo della famiglia Moratti è in rally da diverse sedute e dall’inizio dell’anno ha più che raddoppiato di valore.

Approfondimento

Il punto sui mercati

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te