In Borsa la festa continua anche grazie a un titolo che corre senza sosta

Dopo due pause di riflessione Piazza Affari ha ripreso a salire. Ieri il listino di Milano ha portato a casa un guadagno di mezzo punto percentuale. Il Ftse Mib alla fine della seduta ha chiuso in rialzo dello 0,5% a 26.357 punti. Dopo la seduta di ieri è lecito pensare che in Borsa la festa continua anche grazie a un titolo che corre senza sosta. Infatti, ieri un’azione ha messo a segno un rialzo importante, anche se è da mesi che i prezzi stanno salendo.

Ieri la risposta della Borsa di Milano dopo due sedute consecutive in ribasso, non è stata perentoria. Tuttavia è stata sufficiente per rafforzare l’idea che il rally dei prezzi può continuare. La seduta di ieri ha dato una risposta alla domanda se a Piazza Affari c’è un temporale estivo o si sta preparando una tempesta. Ma per avere la certezza che la corsa dei prezzi è ripresa, occorre verificare cosa accadrà nelle ultime due sedute dell’ottava in corso.

In Borsa la festa continua anche grazie a un titolo che corre senza sosta

Nella seduta di ieri l’indice Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB) è partito al rialzo e per tutta la seduta è salito, chiudendo sui massimi di giornata. Questo fattore è rilevante per ipotizzare cosa può accadere nella seduta che si sta per aprire. Ieri solo la chiusura ha interrotto il recupero dei prezzi. Questo particolare lascia supporre che oggi il Ftse Mib possa riprendere da dove ha lasciato. Se oggi i prezzi si spingeranno oltre i 26.400 punti, chiuderanno il gap ribassista aperto nella seduta del 17 agosto. Questo risultato darà ulteriore forza all’indice per arrivare almeno ai 26.600 punti.

Tuttavia potrebbe essere possibile anche un nuovo indebolimento delle quotazioni. Ieri i prezzi hanno realizzato un minimo appena sopra i 26.150 punti, lo stesso livello della seduta precedente. Se il Ftse Mib scenderà sotto questa quota, calerà fino a 26.000 punti.

Ieri A2A è stata una delle blue chip che hanno realizzato le performance migliori. L’azione raramente sale agli onori della cronaca, eppure con il rialzo di ieri è la terza migliore blue chip per performance da inizio anno. Da gennaio ad oggi il titolo ha guadagnato quasi il 50%. Ieri ha chiuso a 1,94 euro realizzando il massimo da ottobre del 2008. Oggi se i prezzi supereranno quota 1,95 euro, arriveranno a 2,0 euro. Oltre i 2 euro si apriranno spazi di salita di un ulteriore 50%. Se il titolo tornerà sotto 1,9 euro, i prezzi caleranno almeno fino a 1,86 euro. Ma fino a 1,80 euro, il trend rialzista rimarrà valido.

Approfondimento
Il punto sui mercati

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te