In Borsa ci si prepara al rialzo, quello vero. E Piazza Affari potrebbe salire del 25 %

In Borsa ci si prepara al rialzo, quello vero. Un rialzo che riguarderà principalmente i listini europei. E sarà un rialzo importante e consistente, come quello che ha riguardato la Borsa USA dai minimi di marzo a oggi. Riguarderà anche il listino milanese. Ecco perché Piazza Affari potrebbe salire del 25% e come sfruttare questo rialzo dei prezzi. Si raccomanda comunque e sempre di leggere le nostre pagine di giorno in giorno perchè di volta in volta confermeremo o meno questa view indicando la tendenza in corso e i punti di supporto da non violare per continuare al rialzo.

Il testimone del rialzo passerà da Wall Street all’Europa?

Da qualche seduta Wall Street fatica. I listini statunitensi sembrano avere perso lo smalto e la forza che avevano ad inizio mese. Nell’ultima seduta della settimana hanno terminato in ribasso di oltre 2 punti percentuali.

Ma sarebbe miope pensare che la Borsa USA sia in difficoltà. Sarebbe come vedere sfiatato un atleta che ha appena vinto una gara di 100 metri, e pensare che non sia un campione. In realtà ha appena vinto una gara e sta riprendendo fiato. Pronto a correre e vincere nuovamente la prossima volta. La Borsa USA è così. I prezzi degli indici sono sui massimi storici. L’S&P500 dai minimi di marzo è salito di oltre il 40%. Il Nasdaq è sui massimi di sempre

Crowfunding immobiliare: ROI operazione 11,25%, ROI ANNUO 9,00%! - Scopri di più »

Il punto è che le Borse USA adesso devono rifiatare. E allora tocca ai  mercati azionari del Vecchio Continente tirare la carretta mondiale, fare da locomotiva. Anche perché l’enorme massa di denaro che le banche centrali hanno immesso nel sistema in parte finirà sui mercati finanziari. Se gli investitori istituzionali pensano che le Borse americane abbiamo per adesso corso abbastanza, non gli rimane che rivolgersi altrove, ovvero alle Borse europee.

In Borsa ci si prepara al rialzo, quello vero. E Piazza Affari potrebbe salire del 25 %

Se le Borse USA sono sui massimi storici, molti dei listini europei sono lontani anche dalle quotazioni pre-emergenza coronavirus. Probabilmente perché per loro la discesa è stata più profonda che per Wall Street.

Per esempio l’indice Ftse Mib ha chiuso la settimana appena sotto la soglia dei 20mila punti. A fine febbraio i prezzi hanno segnato un massimo dell’anno sopra i 25mila euro. Lo spazio di recupero per il listino di Milano è del 25% dai valori attuali.
Affinché l’indice Ftse Mib (INDEX-FTSEMIB) possa tornare a salire già dalla prossima settimana, occorre che realizzi prima una chiusura sopra i 20mila punti. Per poi riuscire a scavalcare il massimo di giugno di 20.400 punti. A quel punto i prezzi avranno la strada aperta per raggiugere quota 25mila. Probabilmente entro la fine dell’estate.

Scopri Plus500
Scopri Plus500
Bridge Asset
Bridge Asset

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.